Sei film Made in Sardegna da andare a vedere a Natale

0 0
Read Time:5 Minute, 6 Second

Torino che  ha da sempre  un rapporto privilegiato con la cinematografia Made in Sardegna e l’associazione bolognese di promozione cinematografica “Visioni da Ichnussa” non si sono voluti sottrarre alla pletora di offerte che piovono da ogni parte proponendo anche loro una compilation dei film “sardi” da vedere sotto le feste.

 Considerato l’ottimo livello ormai raggiunto dalle pellicole ne hanno, con facilità, individuato alcune da suggerire ai sardi del continente.  La raccolta  è ovviamente limitata ai film in distribuzione nelle sale in questi giorni  di fine anno e non intende produrre una classifica di valori.  Mancano film eccellenti come ASSANDIRA di Salvatore Mereu e  “L’AGNELLO” di Mario Pireddu  solo perché sono assenti, in questi giorni, nelle sale della penisola.

Ecco la top6 dei film da non perdere. Il loro ordine è casuale, non risponde quindi ad una classifica di merito.

Romantici, drammatici, comici, sognatori, impegnati, la selezione è varia, ce n’è per tutti i gusti. I titoli congliati: I GIGANTI di Bonifacio Angius, GRAZIA DELEDDA LA RIVOLUZIONARIA di Cecilia Mangini e Paolo Pisanelli, MOLLO TUTTO E APRO UN CHIRINGUITO di Pietro BelfioreDavide BonacinaAndrea FadentiAndrea MazzarellaDavide Rossi, ARIA FERMA di Leonardo Costanzo, IL PROFUMO DEL MIRTO di Christian Canderan, LUSSU di Fabio Segatori

 I film in poche righe.

 I GIGANTI di Bonifacio Angius

Con Bonifacio AngiusStefano DeffenuMichele MancaRiccardo BombagiStefano Manca. Genere drammatico, durata 80′

Una rimpatriata tra vecchi amici. Una casa sperduta in una valle dimenticata dal mondo. Tanti ricordi, piombo, e storie d’amore dall’abisso. Il film è stato inserito nella lista dei  migliori film dell’anno.

Distribuzione nel periodo natalizio: Reggio Emilia – dal 13 dicembre 2021 – Cinema Rosebud; Lecco – dal 14 dicembre 2021- Cinemino; Bomporto (MO) – dal 14 dicembre 2021- Cinema Teatro Comunale

 GRAZIA DELEDDA LA RIVOLUZIONARIA  di Cecilia Mangini e Paolo Pisanelli  –  Docufilm  54′

Un viaggio cinematografico per scoprire attraverso documenti e manoscritti inediti il mondo della grande scrittrice ed etnografa sarda.

Il film  è stato presentato in prima mondiale il 30 maggio prossimo a Nuoro nell’ambito del Festival ISREAL e in contemporanea in California, nella rassegna promossa dall’IIC di San Francisco sulla piattaforma My Movies. In seguito è stato presentato a Cagliari da ISRE Sardegna, all’IIC di Edimburgo e all’IIC di Marsiglia in collaborazione con il festival Films Femmes Méditerranée. Ha partecipato al Parma Film Festival 2021. Verrà presentato il 14 dicembre all’Urban Center di La Spezia e il 15 dicembre al Premio Solinas a Roma, ore 20 Cinema Troisi,  come omaggio a Cecilia Mangini deceduta quest’anno. Il 17 dicembre sarà a Perugia al Cinematografo Comunale Sant’Angelo nell’ambito della XXXIX edizione di “Primo piano sull’autore – Festival Pianeta Donna”

MOLLO TUTTO E APRO UN CHIRINGUITO di Pietro BelfioreDavide BonacinaAndrea FadentiAndrea MazzarellaDavide Rossi

Con Germano Lanzoni, Valerio Airò, Laura Locatelli, Leonardo Uslengo, Paolo Calabresi, Alessandro Betti, Stefano Manca, Benito Urgu, Simonetta Columbu, Claudio Bisio, Favij, Jake la Furia, Elettra Lamborghini.  Genere commedia. Durata 92 minuti. 

Il signor Imbruttito squaletto iperattivo della multinazionale con open space vista Milano dal grattacielo fiuta un grosso affare: un chiringuito dismesso in riva al mare a Garroneddu, un paesino sperduto della Sardegna ovviamente con un mare di una devastante bellezza. Si ride.

Distribuito da Medusa sarà in visione in 245 sale cinematografiche

ARIA FERMA di Leonardo Costanzo

Con  Silvio Orlando e  Toni Servillo

Genere drammatico, durata 117′

Un vecchio carcere ottocentesco è in dismissione. Per problemi burocratici i trasferimenti si bloccano e una dozzina di detenuti con pochi agenti rimangono in attesa di nuove destinazioni in un’atmosfera sospesa. Girato nell’ex carcere San Sebastiano di Sassari. In visione a: Bari – Cinema Alfieri; Brescia – Cinema Nuovo Eden; Milano – Citylife Anteo: Napoli- La Perla Multisala; Reggio Emilia – Cinema Castello; San Severino Marche – Cinema San Paolo; Vicenza –  Camisano Vicentino Cinema Teatro Lux

 IL PROFUMO DEL MIRTO di Christian Canderan

Con Francesco Mattu

Genere docu-fiction, durata 90′

La vita di un bizzarro e simpatico pastore sardo quarantenne, partito un decennio fa da Ovodda per raggiungere Tramonti di Sopra nel profondo nordest.

Dopo l’anteprima nazionale di  Nuoro (Cinema Eliseo l’11 settembre), il film ha percorso un tour toccando Cagliari (Babel Film Festival), Oristano, Torralba e nel Friuli Udine, Pordenone, Casarsa, Cervignano, San Daniele, Maniago, Cormons. A Roma  è stato presentato il 4 dicembre al Teatro Flavio.

 LUSSU di Fabio Segatori 

Con Renato Carpentieri e Galatea Ranzi.

Genere documentario, durata 52′

Eroe di guerra e pacifista, Emilio Lussu riceve 4 medaglie al valor militare e racconta l’assurdo massacro della Grande Guerra nel suo libro di memorie “Un anno sull’altopiano” tradotto in tutto il mondo. Fonda il Partito Sardo d’Azione.. Rientra in Italia dopo l’8 settembre, dove è ministro nei governi Parri e De Gasperi.

“LUSSU” è stato proiettato in anteprima nazionale a Lipari il 14 novembre u.s. nella sala “Margherita” dell’Hotel AKTEA. Durante la serata al regista è stato consegnato il premio “Efesto”.  Il film è quindi ripartito il 4 dicembre da Roma (Cinema Nuovo Sacher). Il dibattito è stato moderato da Pedro Armocida con la partecipazione di Fabio Segatori, Renato Carpentieri, Luciana Castellina, Marco Damilano, Giuseppe Caboni e gli storici Italo Birocchi e Agostino Bistarelli. Dopo la replica del 5 dicembre a Firenze (cinema Stensen) le anteprime proseguiranno a  Milano l’11 ( Cinema Anteo) presenti Fabio Segatori, Renato Carpentieri e a Torino il 12 (cinema Arthouse) e in altre  piazze in via di definizione. A Natale il Dvd verrà distribuito in tutte le edicole dell’isola con l’Unione Sarda. A seguire si potrà vedere in tv, in streaming e sul web.

Non c’è che l’imbarazzo della scelta per uscire di casa, armarsi del green pass rinforzato, scegliere la sala cinematografica che parla sardo, sedersi in una comoda poltrona  e  viaggiare nell’isola con l’ineguagliabile magia che solo il cinema può offrire.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: