Serie A – Cagliari battuto in casa dalla Fiorentina

0 0
Read Time:2 Minute, 12 Second

Otto goal al Sant’Elia con il Cagliari che cade in casa per la prima volta in stagione, contro un’incredibile Fiorentina. Venti minuti di ottimo Cagliari, poi lo smarrimento dopo il pari viola, che porta gli uomini di Sousa a dilagare e a ritrovare una vittoria che mancava dal 18 settembre scorso. Tre punti che risollevano la classifica dei toscani e fanno rimettere i piedi per terra ai sardi.
Rastelli ritrova 
Borriello, reduce dall’influenza, a far coppia con Sau, con Di Gennaro trequartista. E’ proprio il centrocampista a firmare il gol lampo che porta in vantaggio i sardi, dopo appena 65”. Murru mette in mezzo per il colpo di testa vincente di Di Gennaro, bravo a inserirsi e a realizzare il gol più rapido di questa Serie A. La Fiorentina non si scompone e ha l’occasione di impattare al 7′ con la punizione di Ilicic, mentre il Cagliari sfiora il raddoppio ancora Di Gennaro (16′). La compagine Viola crea pericoli soprattutto su calcio da fermo, sempre con lo sloveno protagonista, e gli sforzi degli uomini di Sousa vengono premiati al 20′ con un gol di Kalinic, tra le proteste dei rossoblù, che contestano un fuorigioco dell’attaccante croato sul tiro-cross di Tello.

Il pareggio è una mazzata per il Cagliari. I ritmi si abbassano e Kalinic sale in cattedra con un assist perfetto per l’inserimento di Bernardeschi, che non fallisce il gol del sorpasso. Male la difesa sarda, con Murru che si addormenta e perde di vista l’ex Crotone. Passano 5′ minuti e stavolta il gioiello di Carrara fa tutto da solo, sfoderando un mancino imprendibile per Storari, per forza e precisione, che si infila all’incrocio dei pali. Il Cagliari pian piano sparisce, soccombendo a centrocampo, dove non argina le iniziative della Fiorentina come si dovrebbe. Nei grandi spazi regalati dai rossoblù, i palleggiatori viola prendono il sopravvento e ne beneficia pure Kalinic, che riceve più palloni, compreso quello che al 40′ gli consente di realizzare il suo secondo gol di giornata.

Il croato però non è ancora sazio e nella ripresa colpisce di testa sul cross preciso di Tello, centrando la seconda tripletta in Serie A. Ancora una volta male i due centrali del Cagliari, che al quarto d’ora ha un sussulto. Capuano, appena subentrato al disastroso Salamon, incorna il 2-5 da calcio d’angolo. Passano 15 minuti e il Cagliari segna ancora. Azione fotocopia, ma stavolta a staccare in area è Borriello. E il Sant’Elia si infiamma. Per sognare la rimonta è però troppo tardi. La Fiorentina mantiene la calma, non arretra. Rischia di subire ancora, nel recupero, sulla conclusione di Padoin, ma porta a casa la vittoria.

Giorgio Lecis

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: