Si dimettono 9 consiglieri, elezioni anticipate a Tortolì

0 0
Read Time:1 Minute, 15 Second

Sono state depositate in tarda mattina all’ufficio Protocollo del Comune le dimissioni dei nove consiglieri comunali di Tortolì – 5 di opposizione e 4 di maggioranza – su 16.

Si chiude così l’esperienza di governo di Massimo Cannas, al suo secondo mandato alla guida della cittadina ogliastrina, e si spalancano le porte al commissario straordinario che traghetterà l’ente fino a nuove elezioni.

La crisi al Comune è nata dalla decisione del sindaco Cannas di procedere con un tagliando alla Giunta in base agli accordi elettorali alle amministrative del 2019, facendo ruotare nell’esecutivo cinque assessori per due anni e mezzo e altri cinque per gli anni di fine legislatura.

Una scelta che gli assessori in carica non hanno accettato, tanto che ieri mattina quattro componenti di Giunta, che sono anche consiglieri comunali – Walter Cattari, Lara Depau, Carlo Marcia e Bonaria Murreli – insieme ai cinque consiglieri di opposizione – Marcello Ladu, Mimmo Lerede, Severina Mascia e Vincenzo Nieddu – sono andati da un notaio per firmare le loro dimissioni.

La situazione è precipitata con la pubblicazione del decreto di azzeramento della Giunta e la nomina da parte di Cannas di cinque nuovi assessori, di cui due uscenti (Maria Bonaria Murreli e Emanuela Laconca). Il sindaco aveva anche convocato il consiglio comunale per il 27 gennaio per spiegare il rimpasto ai cittadini. Ma l’aula salterà dopo la conferma a lasciare dei 9 dimissionari. Ora sono 38 i Comuni sardi che andranno al voto nella prossima tornata elettorale, che deve ancora essere fissata per il 2023. (Ansa)

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: