Sparatoria in Questura a Trieste, uccisi due poliziotti

Trieste. Due agenti della Polizia di Stato sono stati uccisi, un terzo ferito ma non in pericolo di vita. Questo è il bilancio di un pomeriggio di terrore all’interno della Questura di Trieste, dove un uomo, Alejandro Augusto Stephan Meran, di 29 anni dominicano con problemi psichici, fermato per il furto di uno scooter è riuscito a disarmare un poliziotto e a far fuoco prima di essere a sua volta ferito e arrestato. Le vittime sono Pierluigi Rotta, agente scelto, 34 anni, originario di Napoli e Matteo De Menego, agente 31enne originario di Velletri (Roma).

Stando alle prime ricostruzioni, l’uomo che ha sparato, originario della Repubblica Dominicana, era stato portato in Questura insieme al fratello per un furto. Dopo che ha ottenuto il permesso di essere accompagnato in bagno, è riuscito a sorprendere un agente che lo sorvegliava e a sottrargli l’arma di ordinanza. Poi ha aperto il fuoco contro di lui e contro altri altri poliziotti nelle vicinanze, rimanendo a sua volta ferito nel conflitto a fuoco che ne è scaturito. Il malvivente è riuscito comunque a scappare all’esterno dell’edificio, dove ha tentato di entrare in una delle vetture di servizio della Polizia che però era chiusa. Poi è stato raggiunto da altri agenti e bloccato.

 Da Roma sono arrivati a Trieste il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il capo della polizia, Franco Gabrielli.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: