Striscia positiva n. 7 in LBA per la Dinamo Sassari che vince anche a Pistoia

La Dinamo Banco di Sardegna è seconda in classifica, vice-campione d’inverno a 26 punti, alle spalle della Virtus Bologna (che ha vinto questo pomeriggio contro Trento); un bilancio decisamente eccellente, con tredici vittorie e tre sconfitte.

Che la Dinamo Banco di Sardegna fosse una grande squadra, lo si sapeva ma nonostante tutto, impressiona la regolarità e la costanza con cui la compagine sassarese ‘trituri’ ogni avversario e macini punti in campionato ed in coppa.

E si che anche questa, non era partita facile ed i sassaresi se la sono sudata, riuscendo a spuntarla dopo un primo tempo di grande difficoltà, con una seconda parte di gara sopratutto targata Bilan e Spissu a partire dal terzo quarto nel quale ha sfoderato l’arma in più che ha messo ko il Pistoia e cioe la difesa che si è confermata la più arcigna e valida del campionato.

Bilan e Vitali aprono il match a favore del Banco, l’ex Petteway impatta dall’arco e tiene in scia la OriOra, 5-9 in avvio. Pozzecco ruota i suoi uomini; tra gli avversari bene Justin Johnson (ex Cagliari Dinamo Academy). La Dinamo fatica un po’ contro la zona del Pistoia; la prima frazione si chiude sul 15-20.

Pierre ad inizio secondo quarto, firma i primi punti personali; Sassari fa un +7 poi è Pistoia che si accende con Aristide Landi che sigla 12 punti consecutivi: parziale subito è di 14-2, troppe le palle perse per i sassaresi (10). Le percentuali Dinamo sono appena del 50% da due e del 57% dalla lunetta; non bastano le triple di Pierre. Pistoia è più reattiva e si va al riposo di metà gara sul 39-32 a favore dei toscani.

Dopo l’intervallo le cose cambiano, il Banco riprende il gioco con un altro piglio: Pistoia deve fare i conti con i tre falli di Petteway e Johnson, i biancoblu giocano con aggressività in difesa, Bilan si rivela assistman prezioso (7 a fine gara), le triple di Spissu e Vitali spingono la lenta e inesorabile rimonta degli isolani che firmano il +1 con Mclean e mettono la freccia; al 30’ il punteggio è 52-55.

Ultimo quarto da grande squadra per la Dinamo Banco di Sardegna, adesso funziona tutto, attacco ma soprattutto la difesa, attenta ed efficace: Salumu impatta la nuova parità al 33’ (60-60), Gentile appena entrato piazza la tripla, replica Spissu dai 6.75; il parziale biancoblu di 11-0 sembra chiudere i conti ma la OriOra non molla fino alla fine, Petteway trova il canestro del -2, ma è Spissu, con un secondo tempo da 15 punti (100% al tiro), a sigillare il risultato. Risultato finale 78 a 70.

OriOra Pistoia/Dinamo Banco di Sardegna (70-78) – Parziali: 15-20, 24-12, 13-23, 18-23 – Progressivi: 15-20, 39-32, 52-55, 70-78

OriOra Pistoia: Della Rosa, Petteway 11, D’Ercole 2, Quarisa ne, Brandt 10, Salumu 15, Landi 14, Dowdell 7, Johnson, 11 Wheatle.  Rimbalzi: 37 (Brandt 9,) – Assist: 15 (Salumu 4)

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 15, Mclean 6, Bilan 17, Bucarelli, Devecchi ne, Evans 5, Magro ne, Pierre 11, Gentile 7, Vitali 14, Jerrells 3. All. Pozzecco  Rimbalzi: 39 (Evans 9, Bilan 6) – Assist: 19 (Bilan 7, Spissu 5)

Arbitri: Lanzarini, Di Francesco, Capotorto

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: