Tadasuni, presentato il Tad’A 2019. Boosta (Subsonica) presente

0 0
Read Time:1 Minute, 17 Second

Seconda edizione per il Tad’A, il festival delle culture digitali e delle arti contemporanee di Tadasuni in programma il 6 e il 7 ottobre nel Parco sul lago Omodeo. Per l’occasione, ci sarà Boosta (Davide Dileo), il tastierista fondatore dei Subsonica, DJ, compositore, artista e appassionato di sperimentazione nella composizione musicale.

Oltre a lui, nel Guilcer si esibiranno altri artisti con rappresentazioni della cultura e dell’arte, nate in ambienti urbani e metropolitani, si abbineranno alle dimensioni minime di una realtà rurale.

 “Dove l’arte spopola il paese rinasce – dice Mauro Porcu, sindaco di Tadasuni, – è il nostro slogan. Ci crediamo, e pensiamo che le avanguardie della creatività, della composizione, delle controculture giovanili e della comunicazione, rappresentino strumenti ideali per attrarre e per far conoscere il paese. Abbiamo sempre pensato – aggiunge – che passato e futuro dovessero dialogare, che la tradizione e le innovazioni dovessero confrontarsi: a Tadasuni hanno trovato un luogo dove farlo, passeggiando guardando il lago, senza fretta, come vecchi amici”.

Davide Corriga, direttore artistico del festival, aggiunge: “Saranno due giorni di street art, musica elettronica, fotografia e comunicazione digitale, laboratori, performance dal vivo, dibattiti e momenti conviviali con l’intera comunità di Tadasuni a disposizione per essere palcoscenico, comparsa, ospite in un festival che sostiene la ricerca nei campi delle culture digitali, incoraggia nuovi linguaggi artistici nel territorio dell’Unione dei Comuni del Guilcer, e vuole meravigliare e stimolare la curiosità”.

Il festival è stato realizzato grazie all’impegno e al finanziamento del Comune di Tadasuni e a un contributo dell’unione dei Comuni del Guilcer

print

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *