Teatro Lirico Cagliari. Maurizio Benini dirigela “Petite Messe solennelle” il 14-15 gennaio

0 0
Read Time:4 Minute, 14 Second

Cagliari. Sabato 14 gennaio alle 19 (turno A) e domenica 15 gennaio alle 17 (turno B) viene inaugurata la Stagione concertistica 2023 del Teatro Lirico di Cagliari con uno dei capolavori assoluti della letteratura sacra ottocentesca: la Petite Messe solennelle per soli, coro e orchestra di Gioachino Rossini (Pesaro, 1792 – Parigi, 1868), nell’esibizione dell’Orchestra e del Coro del Teatro Lirico, guidati da Maurizio Benini (Faenza, 1952), direttore d’orchestra e compositore che ritorna a Cagliari, dopo la “sua” Sonnambula di Bellini del 2008 (dvd Dynamic). I ruoli solistici sono affidati al soprano Giuliana Gianfaldoni, al mezzosoprano Paola Gardina, al tenore Antonino Siragusa e al basso Rafał SiwekIl maestro del coro è Giovanni Andreoli.

L’ultima esecuzione a Cagliari del capolavoro rossiniano (edizione del 1863) risale al 12 luglio 2018 (Donato Sivo direttore maestro del coro, Elena Schirru soprano, Martina Serra mezzosoprano, Enrico Zara tenore, Francesco Leone basso, Clorinda Perfetto/Mayumi Ogawa pianoforti, Andrea Mudu armonium, Coro del Teatro Lirico di Cagliari), mentre per l’edizione del 1867 l’ultima esecuzione risale al 20-21 gennaio 2012 (Filippo Maria Bressan direttore, Elisabetta Scano soprano, Clara Calanna mezzosoprano, Kenneth Tarver tenore, Ugo Guagliardo basso, Orchestra e Coro del Teatro Lirico di Cagliari, Marco Faelli maestro del coro).

Composta nel 1863, il pezzo è ritenuto dallo stesso Rossini “ultimo dei miei Peccati di vecchiaia” (autodefinizione per la raccolta dei suoi lavori in età avanzata) e viene scritto per dodici cantanti (di cui quattro solisti), due pianoforti e un armonium. Nel 1867 il compositore provvede all’orchestrazione della Petite Messe (la versione quindi che viene presentata, in quest’occasione, a Cagliari) e scrive, in calce all’Agnus Dei, questa frase che si può ritenere, a buon diritto, il suo testamento spirituale: «Buon Dio, eccola terminata questa umile piccola Messa. È musica benedetta (sacra) quella che ho appena fatto, o è solo della benedetta musica? Ero nato per l’opera buffa, lo sai bene! Poca scienza, un poco di cuore, tutto qua. Sii dunque benedetto e concedimi il Paradiso.»

Lo spettacolo ha una durata complessiva di 1 ora e 30 minuti circa e non prevede l’intervallo.

I posti in teatro sono identificati, come sempre, per ordine (platea, prima e seconda loggia) e per settore (giallo, rosso e blu). Ad ogni settore corrisponde un prezzo, secondo il diverso valore dei posti.

La Stagione concertistica 2023 prevede due turni di abbonamento (A, B), per 15 concerti ciascuno.

La campagna abbonamenti per la Stagione concertistica si è aperta giovedì 10 novembre 2022 con le conferme e variazioni su posti disponibili, possibili fino a mercoledì 4 gennaio 2023. I nuovi abbonamenti sono in vendita da giovedì 10 novembre 2022, fino a sabato 10 giugno 2023 (termine ultimo per abbonarsi ad un numero ridotto di spettacoli).

Da sottolineare, inoltre, la possibilità di acquistare da martedì 10 gennaio 2023 i biglietti per tutti gli spettacoli della Stagione concertistica; lo stesso servizio è possibile anche online attraverso il circuito di prevendita www.vivaticket.it.

Prezzi abbonamenti (15 spettacoli): platea € 220 (settore giallo), € 200 (settore rosso), € 160 (settore blu); I loggia € 185 (settore giallo), € 160 (settore rosso), € 120 (settore blu); II loggia € 60 (settore giallo), € 60 (settore rosso), € 40 (settore blu).

Prezzi biglietti: platea € 35 (settore giallo), € 30 (settore rosso), € 25 (settore blu); I loggia € 30 (settore giallo), € 25 (settore rosso), € 20 (settore blu); II loggia € 10 (settore unico).

Ai giovani under 30 ed ai disabili sono applicate riduzioni del 50% sull’acquisto di abbonamenti e biglietti. Ulteriori agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

È consentito l’uso dei voucher (Stagione concertistica 2020 – Stagione lirica e di balletto 2020) per il pagamento dei biglietti (dietro presentazione degli stessi voucher). Si invita ad utilizzare il pagamento elettronico (carte di credito e bancomat), soprattutto per un’eventuale differenza da integrare (se il voucher fosse di importo inferiore al prezzo del biglietto).

Il Teatro Lirico di Cagliari continua ad offrire la possibilità, al variegato e multiforme pubblico di giovani e giovanissimi studenti di tutte le scuole sarde di qualsiasi ordine e grado, di avvicinarsi ancora una volta o, in alcuni casi, per la prima volta all’affascinante mondo del teatro musicale a condizioni davvero vantaggiose ed agevolate.

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 9 alle 13, mercoledì dalle 16 alle 20 e, nei giorni di spettacolo, anche da due ore prima dell’inizio.

Per informazioniBiglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.itwww.teatroliricodicagliari.itServizio promozione culturale scuola@teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin.

La Direzione si riserva di apportare al programma le modifiche che si rendessero necessarie per esigenze tecniche o per cause di forza maggiore. Eventuali modifiche al cartellone saranno indicate nel sito internet del teatro www.teatroliricodicagliari.it.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: