Teatro Lirico. Debutto del direttore e violoncellista Nicolas Altstaedt

0 0
Read Time:5 Minute, 0 Second

Grande attesa per la riapertura al pubblico del Teatro Lirico di Cagliari che, da lunedì 17 maggio, ha spalancato nuovamente le sue porte per accogliere abbonati e appassionati che, pur attenendosi alle ormai note norme di sicurezza dettate dall’emergenza sanitaria da COVID-19, potranno assistere, dopo Don Pasquale di Donizetti che, ieri sera, ha riscosso successo di pubblico e critica, anche ad un’imperdibile serata di raffinata musica classica.

Sabato 22 maggio 2021 alle 18.30, è in programma infatti un concerto sinfonico-corale che propone all’ascolto del pubblico tre eleganti e distinte pagine musicali di matrice squisitamente classica e che prevede il debutto, sul podio del Teatro Lirico di Cagliari, di Nicolas Altstaedt, giovane musicista franco-tedesco (Heidelberg, 1982) che si presenta nella doppia veste di direttore e solista al violoncello e che dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico. Il maestro del coro è Giovanni Andreoli.

Il programma musicale prevede infatti l’esecuzione di: Concerto n. 1 in Do maggiore per violoncello e orchestra Hob:VIIb:1 di Franz Joseph Haydn; Sinfonia n. 35 in Re maggiore “Haffner” K. 385 di Wolfgang Amadeus Mozart; Te Deum in Do maggiore per coro e orchestra Hob:XXIIIc:2 di Franz Joseph Haydn.

“Desidero – dichiara Nicola Colabianchi, Sovrintendente del Teatro Lirico di Cagliari – esprimere il più vivo compiacimento nel poter finalmente riaprire il Teatro Lirico di Cagliari al pubblico che ringrazio sentitamente per la vicinanza e le dimostrazioni di caloroso affetto durante tutti questi lunghi e difficili mesi. Altresì ringrazio sinceramente tutto il “Gruppo Editoriale L’Unione Sarda” che, attraverso il più antico quotidiano regionale, l’emittenza televisiva e le piattaforme web, ha permesso, con la sua consueta professionalità, che l’attività musicale del nostro teatro non cessasse ed anzi entrasse nelle case di tutti i sardi con ascolti ed apprezzamenti lusinghieri”.

I posti disponibili per il pubblico sono n. 400 circa (200 in I loggia e 200 in II loggia), tutti rigorosamente distanziati fra loro e con totale esclusione della platea, interamente occupata dalla pedana lignea di mq. 200 che ospita l’Orchestra e dagli impianti tecnici audio/luci che consentono una resa ottimale dello spettacolo solo dalle due logge. Detti impianti, infatti, compromettono irrimediabilmente visibilità e acustica da qualsiasi poltrona di platea.

I biglietti per lo spettacolo si possono acquistare da giovedì 13 maggio. Prezzi biglietti: I loggia € 50 (intero)/€ 25 (abbonati/under 16); II loggia € 40 (intero)/€ 20 (abbonati/under 16). È consentito l’uso dei voucher (Stagione concertistica 2020 – Stagione lirica e di balletto 2020) per il pagamento dei biglietti (dietro presentazione degli stessi voucher).

L’ingresso in sala per lo spettacolo sarà consentito esclusivamente dai due ingressi superiori (piazza Amedeo Nazzari) e si potranno raggiungere le due logge sia attraverso le scale che attraverso l’ascensore panoramico. La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e nelle due ore precedenti l’inizio dello spettacolo.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin.

Nicolas Altstaedt – Direttore e violoncellista: rinomato per il suono particolare ed il virtuosismo, il violoncellista franco-tedesco Nicolas Altstaedt è uno dei musicisti più creativi e versatili del panorama artistico attuale. Particolarmente ricercato come solista, direttore e musicista da camera, affascina il pubblico con le sue straordinarie esibizioni che spaziano dal repertorio barocco fino al contemporaneo. Nicolas Altstaedt è stato “Artist in Focus” alla Alte Oper di Francoforte e “Artist-in-Residence” alla SWR Symphonieorchester con Teodor Currentzis nella Stagione 2019-2020.

Nicolas Altstaedt

Appuntamenti recenti hanno incluso debutti con le Orchestre Sinfoniche Nazionali di Detroit e Washington, con le Orchestre Sinfoniche NHK e Yomiuri, riinviti alla DSO di Berlino, alla Filarmonica di Rotterdam e alla Finnish Radio Symphony Orchestra, e una tournée con B’Rock e René Jacobs. Ha debuttato in recital al BOZAR di Bruxelles, alla Carnegie Hall, alla Park Avenue Armory, al TCE di Parigi e alla Koerner Hall di Toronto. Durante la Stagione 2017-2018, Nicolas Altstaedt ha tenuto l’acclamata première finlandese del Concerto per violoncello di Esa-Pekka Salonen, sotto la direzione del compositore stesso, al Festival di Helsinki ed è stato “Artist in Spotlight” al Concertgebouw di Amsterdam e alla NDR Elbphilharmonieorchester di Amburgo. Nicolas Altstaedt si esibisce regolarmente con le più famose orchestre di tutto il mondo, tra le quali: Filarmonica e Sinfonica di Vienna, Tonhalle Orchestra di Zurigo, London Philharmonic, OPRF e ONF di Parigi e tutte le orchestre BBC, con direttori d’orchestra del calibro di Gustavo Dudamel, Sir Roger Norrington, Lahav Shani, Francois-Xavier Roth, Robin Ticciati.

Giovanni Andreoli – Maestro del coro: originario di Brescia, studia pianoforte, composizione, flauto, percussioni, musica corale e direzione di coro. Inizia molto giovane l’attività in teatro, dapprima come maestro suggeritore, poi come maestro di sala e quindi come responsabile della preparazione musicale delle compagnie di canto. Già maestro sostituto in importanti teatri italiani e festival lirici, tra cui Rossini Opera Festival di Pesaro, Maggio Musicale Fiorentino e Festival Puccini di Torre del Lago, è stato Maestro del coro in importanti istituzioni musicali italiane fra cui: Rai di Milano, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Carlo Felice di Genova, Arena di Verona.

Giovanni Andreoli

Durante la sua carriera collabora assiduamente con la Biennale Musica di Venezia, curando la preparazione di composizioni, presentate in prima mondiale, di autori contemporanei come Adriano Guarnieri, Luis De Pablo, Aldo Clementi, Giacomo Manzoni e Luigi Nono. Negli anni 1997-1998 viene invitato al Teatro Municipal de São Paulo (Brasile), dove dirige Messa dell’incoronazione di Mozart, Nelson Messe di Haydn e Petite Messe solemnelle di Rossini; a Rejkjavik per dirigere L’elisir d’amore di Donizetti, al Festival di Orvieto con i complessi del Teatro La Fenice di Venezia per l’esecuzione della Via Crucis di Liszt e a Granada, sempre con La Fenice di Venezia, per Carmina Burana di Orff.

APZ

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: