Terralba, sopralluogo per la nuova Casa della Comunità

0 0
Read Time:2 Minute, 10 Second

 Si è svolto ieri il sopralluogo del Direttore generale della Asl 5 di Oristano Angelo Maria Serusi e del coordinatore dell’Ufficio per l’integrazione ospedale-territorio Alessandro Baccoli a Terralba, nei locali del Poliambulatorio di via Rio Mogoro e successivamente nell’area, in località Pauli Piscus, in cui sorgerà la nuova Casa della Comunità. Presenti, insieme alla direzione Asl, anche il consigliere regionale Emanuele Cera, il presidente del Comitato dei sindaci del Distretto sanitario di Ales-Terralba Francesco Mereu, il sindaco di Terralba Sandro Pili, il vicesindaco Andrea Grussu, l’assessora comunale al Commercio Rosella Orrù. La delegazione è stata accompagnata dai referenti dell’area tecnica Asl, l’ingegnere Daniele Saba e il geometra Marco Marras, incarico dell’intervento.

La Casa della Comunità, che sarà realizzata con fondi Por Fesr 2014/2020 per un importo di 2 milioni e 235 mila euro comprensivi degli arredi, sarà un unico polo sanitario di riferimento in cui convergeranno i medici di famiglia e i pediatri di libera scelta, associati in medicina di gruppo, gli specialisti ambulatoriali, i medici di continuità assistenziale (guardia medica notturna), il Centro prelievi, e garantirà un’offerta sanitaria di base e specialistica h 24, finalizzata all’accoglienza, l’orientamento, la progettazione e l’erogazione degli interventi sanitari di base.

Il modello organizzativo si baserà su un approccio integrato e multidisciplinare fondato sul lavoro di equipe multiprofessionale territoriale tra medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, specialisti ambulatoriali, guardie mediche, così da offrire alla popolazione, in un unico luogo fisico, una gamma di servizi e prestazioni che ne soddisfino i principali bisogni di salute e lo facciano coprendo l’intero arco della giornata, 24 ore su 24.

La struttura, la cui progettazione esecutiva è già stata affidata a una società di ingegneria esterna, sarà edificata con criteri moderni e funzionali, capaci di assicurare l’accoglienza multipla dei diversi professionisti, e sarà dotata di nuova strumentazione, come l’ecografo multidisciplinare che sarà consegnato a breve e verrà temporaneamente installato nel Poliambulatorio terralbese. Poliambulatorio che, con l’entrata in funzione della nuova Casa della comunità, raccoglierà tutte le attività e i servizi sanitari satellite, come il Consultorio familiare e il Centro di salute mentale che oggi sono ospitati in altre strutture.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: