Terrorismo. Nei porti italiani si alza il livello di allerta

0 0
Read Time:51 Second

Con l’arrivo dell’estate e l’incremento dei flussi turistici, l’Italia affronta la gestione della sicurezza con una stretta su tutti i livelli. Mentre nelle grandi città vengono implementati piani speciali, nei porti destinati ai passeggeri la Guardia Costiera ha innalzato l’allerta terrorismo.  L’innalzamento delle misure non sarebbe legato ad allarmi specifici, ma alla necessità di aumentare l’attenzione vista la situazione internazionale, con l’inasprirsi del conflitto in Libia, e il periodo di maggior traffico previsto negli scali. Misure che interessano soltanto le navi da crociera e quelle passeggeri, non le merci.
La decisione è stata comunicata dalla Guardia Costiera con una nota firmata dal comandante generale, l’Ammiraglio Vincenzo Melone, il quale ha trasmesso a tutte le capitanerie di porto  l’ordine di elevare a 2 il livello di security nei porti, su una scala complessiva composta da 3 gradi di allerta. Ciò prevede una maggiore percentuale di veicoli e passeggeri controllati, il tutto per aumentare l’attenzione vista la situazione internazionale, con l’inasprirsi del conflitto in Libia, e il periodo di maggior traffico previsto negli scali.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: