Teulada. Notte movimentata per lo sbarco di 138 migranti

0 0
Read Time:2 Minute, 42 Second

Alle 22.00 circa del 02 dicembre, presso il porto marina di Teulada, si sono presentati al custode 11 migranti, sbarcati in una zona non precisata della costa. Gli stessi algerini, tutti maschi ed in buone condizioni di salute, venivano presi in consegna dai CC di Teulada e Giba e successivamente trasferiti presso la struttura convenzionata.

Passate poche ore, alla 01.20 circa, ad un miglio al largo della costa di Porto Pino, la motovedetta della sezione navale della guardia di finanza di Cagliari intercettava un’imbarcazione con a bordo 13 cittadini extracomunitari di presumibile nazionalità algerina, tutti di sesso maschile, in buone condizioni di salute, che venivano rimorchiati sino al porto di Sant’Antioco.

alle 02.10 circa , sempre in località “Porto Pino” il personale della sezione navale G.d.F. Di sant’antioco ha rintracciato, altrii 16 cittadini extracomunitari di presumibile nazionalità algerina, tutti di sesso maschile, in buone condizioni di salute.

Verso le 04.00 , all’interno dell’area ricadente nel  poligono militare del 1° rgt corazzato di Teulada, nelle località “nuraghe” e “spiagge bianche”, personale del nucleo carabinieri del 1° cauc di capo teulada coadiuvato da personale militare del suddetto reggimento, rintracciava 59 cittadini extracomunitari di presumibile nazionalità algerina tutti di sesso maschile in buone condizioni di salute.

Alle 07:30, a Sant’Antioco , via rinascita, nei pressi della fermata dell’autobus, personale della motovedetta cc707 dislocata in Sant’Antioco, seguito a diverse segnalazioni giunte alla centrale operativa, rintracciava16 cittadini extracomunitari di  nazionalità algerina, tutti di sesso maschile in buone condizioni di salute.

Alle 08.00, in località “porto pino”, personale del commissariato della Polizia di Stato di Carbonia (ca), rintracciava 13 cittadini extracomunitari di nazionalità algerina, tutti di sesso maschile, in buone condizioni di salute..

Alle ore 10.00, a Cala Aligusta, nelle acque ricadenti nell’area militare, 100 metri davanti alla costa della cosiddetta penisola interdetta di “capo Teulada”, personale della motovedetta ei-g320 in servizio di sgombero poligono,  rintracciava, a bordo di un’imbarcazione incagliatasi sugli scogli, ulteriori 10 cittadini extracomunitari asseritamente di nazionalità algerina, tutti di sesso maschile, in buone condizioni di salute. Il natante, in legno con motore fuoribordo da 40 hp, dopo aver sbattuto sugli scogli risultava non piu’ idoneo alla navigazione ed i migranti dovevano pertanto essere imbarcati sulla motovedetta operante dalla quale venivano trasportati al porto nuovo di Teulada ed affidati ai carabinieri del 1° cauc;

Visto che non erano state individuate le zone precise di arrivo delle barche e le localita’ di sbarco,  è intevenuto il supporto aereo del velivolo mch 109 a  cc46 dell xi° nec di ca-elmas  che ha sorvolato l’intera costa interessata vdove sono stati rintracciati ulteriori 4 natanti ed individuate le presumibili aree di arrivo::

1.   LOCALITA’ porto pino, due barchini in legno vetroresinato, di cui uno solo con motore fuoribordo, arenati sulla spiaggia;

2.   INTERNO Dell’area del poligono militare, localita’ cala Arrespiglia, arenata sulla spiaggia veniva rinvenuto un motoscafo di circa 7 mertri, con motore fuoribordo,;

3.   INTERNO Specchio acqueo del poligono militare, nei pressi  di  cala zafferano, veniva individuata abbandonata alla deriva un barchino in legno vetroresinato, di circa 6 metri, con motore fuoribordo.

Stante le buone condizioni meteo-marine non si escludono ulteriori arrivi di migranti.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: