Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Tra le Musiche si ripete per il terzo anno consecutivo, decine di spettacoli, di artisti, di luoghi (pur avendo sempre come epicentro la  Città di Cagliari). Tre le progettualità proposte nel susseguirsi dei mesi: Significante, Ucronie e
Sinestesie.
La Rassegna di Spettacolo tra Parola e Musica – SIGNIFICANTE propone per il dodicesimo anno  consecutivo opere della Letteratura trasformate in Audiografie, veri Spettacoli-Concerto, per  presentare titoli e autori sotto forma di performance artistiche, liberando storie e personaggi dalla carta  scritta. In questi dodici anni sono state presentate quasi 70 opere, di Ieri e di Oggi, per un totale di  quasi 200 date di spettacolo; sono stati calcati innumerevoli palcoscenici dislocati sul territorio sardo  (ben 29 Comuni) e sono stati coinvolti negli anni tanti Circoli dei Sardi attraverso cui è stato possibile  esportare la Cultura Sarda anche fuori dai confini dell’Isola; numerosi gli artisti che hanno partecipato  al cartellone di Significante, capaci di incrociare linguaggi diversi: Letteratura, Teatro, Poesia, Musica.
Il Festival delle Musiche dei Mondi – UCRONIE e la Rassegna di CineConcerti – SINESTESIE  nel 2019 raggiungono, invece, il loro terzo anno di età.
Ucronie in questi tre anni ha dato vita a sette Mondi Immaginari attraverso un sperimentale e originale  gioco artistico capace di coinvolgere discipline e artisti diversi insieme al pubblico stesso che  compartecipa alla creazione di una nuova Dimensione. Il Festival si presenta come crogiuolo sperimentale delle più disparate espressioni artistiche. Attraverso un continuo contaminarsi reciproco, artisti di ogni genere riescono a creare in meno di un’ora un  nuovo Spazio e un nuovo Tempo: scrittori, attori, musicisti, videomaker, coreografi, danzatori, stilisti,  make-up artist, hairstylist e i tanti “abitanti”, ovvero le decine di comparse, che popolano queste
Immaginarie Realtà.
Nel 2019 il Festival avrà la possibilità di estendersi e crescere. Oltre alla Città di Cagliari, infatti, la  Casa di Suoni e Racconti, grazie alla collaborazione e il sostegno del Comune di Villaputzu, avrà la  possibilità di coinvolgere nella regione storica del Sarrabus nuove comunità e trasformare nuovi  paesaggi. Per un solo giorno, nel mese di Luglio.
Sinestesie nel 2019 invece proporrà una nuova coniugazione tra Immagine e Musica. Nella prima  edizione sono state eseguite dal vivo colonne sonore appositamente composte per la proiezione di film  muti del Cinema delle Origini, riproponendo proprio ciò che accadeva nelle prime sale da cinema del  secolo scorso. Nella seconda edizione si è voluto invece accostare la Musica (sempre composta ad hoc  e rigorosamente eseguita dal vivo) a lavori cinematografici di nuova e recente produzione. Dopo questi  primi sei appuntamenti, a Novembre 2019 sarà forse ancora più stretta la contaminazione fra i due  linguaggi proposti, in quanto l’azione video e quella musicale si attraverseranno reciprocamente in tre  performance estemporanee di Luce e Suono: illustrazioni, disegni, geometrie si animeranno, attraverso  più risorse mediatiche, in un processo simbiotico con la Musica.

Tra le Musiche, dopo tre anni, non perde quindi la rotta e prosegue il viaggio sperimentale, di ricerca e  fusione tra le Arti partendo costantemente dalla Musica per approdare, di anno in anno, sempre su  nuove prospettive artistiche, in un continuo impegno di diffusione nei territori e di distribuzione  nell’intero arco dell’anno.
Per poter realizzare questo programma così articolato e che ricoprirà l’arco dell’intero anno, la Casa di Suoni
e Racconti ha attivato una raccolta fondi sulla piattaforma online  buonacausa.org:: attraverso il link buonacausa.org/cause/tra-le-musiche-2019  sarà possibile informarsi (oltre che sull’intera progettualità)
sulle varie modalità per poter dare il proprio sostegno.

Domenica 13 Gennaio 2019 alle ore 18:30 presso Casa Saddi a Cagliari (Via Enrico Toti 24, Pirri), la Casa di Suoni e Racconti e l’Associazione Artifizio, in collaborazione con le Associazioni Casa Saddi e Symponia, presentano lo spettacolo tratto dall’opera Millant’anni di Giulio Angioni, un Viaggio nel tempo in Sardegna. A dare fattezze al Romanzo sarà la voce del narratore Carlo Antonio Angioni e le musiche del chitarrista Andrea Congia e del suonatore di launeddas Andrea Pisu. A due anni esatti dalla scomparsa dell’Autore, la Casa di Suoni e Racconti inaugura così la dodicesima edizione della rassegna di Spettacolo tra Parola e Musica Significante, omaggiando Giulio Angioni che fu ispiratore della riduzione teatrale del testo portato in scena nel 2009

 

 

 

 

 

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *