Tragedia sfiorata nei cieli della Sardegna: caccia dell’Aeronautica tunisina precipita in mare

Un caccia dell’Aeronautica tunisina è precipitato al largo della Sardegna nel pomeriggio del 17 ottobre 2018. Il pilota che guidava il velivolo è salvo.

L’incidente è avvenuto nel corso dell’esercitazione internazionale di difesa aerea “Circaete 2018” nei cieli della Sardegna.

È stato impiegato anche un velivolo da pattugliamento marino P72-A appartenente al 41 Stormo di Sigonella: l’equipaggio è formato dal personale dell’Aeronautica militare e della Marina militare.

Il velivolo F-5 era scomparso dai tracciati radar mentre prendeva parte all’esercitazione organizzata per testare la reattività dei sistemi di sorveglianza e difesa dello spazio aereo del Mediterraneo occidentale e per promuovere un uso coordinato dei centri di comando e controllo, dei siti radar e dei caccia intercettori.

Alla “Circaete 2018” hanno preso parte i paesi aderenti all’ “Iniziativa 5+5”, un accordo di collaborazione che ha l’obiettivo di promuovere la cooperazione su problematiche comuni di sicurezza e difesa e contribuire alla stabilità regionale e alla comprensione reciproca tra i paesi che affacciano sul Mediterraneo occidentale.

In particolare, i membri sono Francia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna, oltre a Algeria, Libia, Mauritania, Marocco e Tunisia.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *