Una multinazionale vuole le ferrovie sarde e sfida Trenitalia

0 0
Read Time:3 Minute, 0 Second

11167955_784488501658954_6288347118162386785_nLa guerra sui binari sardi è appena iniziata. Le Ferrovie dello Stato attaccate senza precedenti da un colosso europeo che si candida a gestire il trasporto su ferro in tutta la Sardegna. Un blitz in piena regola, inatteso e per molti versi incredibile. La notizia doveva restare al chiuso delle segrete stanze dell’assessorato dei trasporti ma il panico da pasticcio ha fatto trapelare atti e informative dettagliate. A rompergli le uova nel paniere di punto in bianco il 13 gennaio del 2016 spunta ARRIVA ITALIA RAIL, diramazione nazionale di un colosso europeo che gestisce servizi di trasporto passeggeri in 14 nazioni europee: Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Ungheria, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Regno Unito. Il Gruppo che si candida a sfidare Trenitalia in Sardegna è uno dei principali gestori nella città di Londra, il più grande operatore di servizi autobus in Danimarca ed uno dei maggiori operatori ferroviari del Regno Unito. Dal 2010, in seguito all’acquisizione del Gruppo da parte di Deutsche Bahn, leader mondiale nel settore della mobilità e della logistica, Arriva è diventata la divisione internazionale di DB per il trasporto passeggeri regionale e locale su ferro e su gomma al di fuori dalla Germania. Il gruppo di cui fa parte ARRIVA Italia garantisce ogni anno più di 2.2 miliardi di viaggi passeggeri, fa circolare più di 20.000  mezzi di trasporto (autobus, treni, traghetti, funicolari, tram,..) e dà lavoro a più di 55.000 dipendenti”.

“Si tratta di un vero e proprio guanto di sfida inatteso e che mette spalle al muro la giunta regionale. La Regione, infatti, ha proceduto a portare avanti le interlocuzioni monopolistiche con Trenitalia ignorando totalmente la candidatura di ARRIVA ITALIA RAIL. E’ a quel punto che il colosso europeo ha preso carte e penna e ha scritto e firmato la diffida formale con espresso avvertimento di voler impugnare l’eventuale atto di assegnazione del servizio adottato in contrasto con i principi di trasparenza e parità di trattamento di cui al Reg. (CE) 1370/2007. In sostanza l’assessorato dei trasporti pur avendo ricevuto almeno due candidature per l’assegnazione novennale del servizio del trasporto pubblico regionale  ha ritenuto di dover interloquire con la sola Trenitalia senza motivare in alcun modo tale scelta, senza confronto tra candidati e senza spiegare perché tale operatore dovrebbe essere preferito. La diffida di ARRIVA ITALIA RAIL ha, dunque, al momento determinato un sostanziale blocco del procedimento di assegnazione del servizio pubblico su rotaia. Un nuovo, l’ennesimo, fallimento procedurale . La pubblicazione dell’avviso di preinformazione sulla gazzetta europea ha due obiettivi:

1)     1) soddisfare una regola generale per avviare un confronto concorrenziale tra operatori del settore nel solo interesse pubblico al fine di selezionare il migliore;

2)    2) in subordine per le fattispecie in cui fossero ammesse ipotesi di affidamento diretto, (ed è discutibile che vi possa o meno rientrare il servizio in esame, consentire ai potenziali concorrenti del mercato di impugnare le relative procedure di assegnazione per contestarne in giudizio la legittimità, come, dunque, ha comunicato che farà la società ARRIVA ITALIA RAIL;

I nostri amministratori regionale hanno preso sotto gamba la questione e ora sono alle prese con un contenzioso che rischia di bloccare gravemente un servizio rilevantissimo del trasporto ferroviario. Un blocco che apre nuove procedure e che rischia di mettere in ginocchio il già malandato servizio ferroviario. Dopo la farneticante acquisizione dei treni più lenti del mondo ora scatta questa nuova farsa ma a rimetterci ancora una volta saranno i sardi che pagano lo scotto di amministratori regionali non sempre all’altezza del loro ruolo.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: