Uta. Agenti intervengono in un incidente stradale, salvano famiglia rimasta al buio nel centro della corsia

Uta. Un grave un incidente si è verificato nelle ore serali nella zona industriale nei pressi del carcere di Uta. Un’auto è andata a scontrarsi nello spartitraffico che delimita le corsie di marcia andando a posizionarsi trasversalmente nella corsia opposta.
L’intervento degli Agenti che nel frattempo stavano percorrendo la strada è stato tempestivo e provvidenziale, hanno infatti tratto in salvo il conducente insieme alla moglie ed il figlio minore ed hanno regolato la viabilità.
L’auto aveva perso combustibile infiammabile e vi era il concreto pericolo che prendesse fuoco, inoltre considerata la scarsa visibilità dovuta al buio ed all’insufficiente segnaletica era concreto il pericolo che le auto provenienti dalla corsia opposta potessero scontrarsi con l’auto distrutta.
A renderlo noto è il segretario generale della UIL PA Polizia Penitenziaria della Sardegna Michele Cireddu che dichiara:
“Riteniamo che interventi simili dimostrano la grande capacità operativa del personale di Polizia Penitenziaria dell’Istituto cagliaritano, i nostri Agenti non solo dimostrano grande capacità a gestire situazioni estreme all’interno dell’Istituto o in ambito di indagini di Polizia Giudiziaria, ma stoicamente ancora una volta hanno saputo intervenire prontamente per salvare una famiglia che era rimasta quasi intrappolata nell’abitacolo dell’auto incidentata.
Se l’intervento non fosse stato tempestivo ed efficace un’intera famiglia poteva rimanere travolta da altre auto che a causa del buio e del tratto di strada poco visibile potevano non riuscire ad evitare l’impatto, avrebbero inoltre rischiato di rimanere vittime di esplosione nel caso una scintilla avesse alimentato il combustibile fuoriuscito dall’auto.
Gli stessi Agenti hanno rischiato di rimanere travolti ma hanno dato priorità a salvare le vittime dell’incidente.
Auspichiamo che anche i vertici dell’Amministrazione siano così sensibili per riconoscere il coraggio e la capacità operativa degli Agenti intervenuti”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: