Villasor. Anziani rapinati in casa, novemila euro il bottino

Villasor. Due anziani rapinati in casa, al centro del paese, durante la notte a Villasor,  un 78enne e la moglie, una donna di 68 anni titolare di una pizzeria da asporto a San Sperate. I tre  banditi sono entrati in azione poco dopo le 23, i volti coperti e almeno uno di loro era armato di pistola. Hanno scavalcato la recinzione della casa e si sono introdotti all’interno sorprendendo i due anziani.  Li hanno minacciati e strattonati, si sono fatti consegnare i cellulari e dopo averli scaraventati a terra, per renderli inutilizzabili, hanno obbligato la coppia a consegnare il denaro, 9mila euro in contanti, e alcuni gioielli.

Prima di fuggire hanno imbavagliato la donna per evitare che urlasse e si sono allontanati a bordo di una Fiat 500. È subito scattato l’allarme, sul posto sono arrivate le pattuglia del Radiomobile della Compagnia di Sanluri e il 118. I due anziani sono stati visitati dai medici, ma non sono stati feriti. I carabinieri si sono messi alla ricerca dei malviventi e hanno ritrovato l’auto usata per la fuga, bruciata nelle campagne tra Villasor e Decimomannu: era stata rubata alcuni giorni fa a San Sperate.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *