World Water Challenge 2018. In Corea del Sud, la sfida di Alfredo Idini, ricercatore sardo

Potabilizzare le acque ricche di fluoro. E’ questa l’idea originale che ha condotto Alfredo Idini, geologo dottorando del Dipartimento di Scienze chimiche e geologiche dell’Università di Cagliari, fra i sette finalisti del “World Water Challenge 2018” in Corea del Sud, un evento internazionale nel quale vengono trattati tutti i temi inerenti all’acqua come risorsa.

Dalla sua gestione responsabile e sostenibile ai problemi di siccità, contaminazione e potabilizzazione, nel contest internazionale sono coinvolti 16 mila persone fra ONG, enti governativi di tutto il mondo, associazioni, industrie e università. Nella prima fase i partecipanti sono invitati a indicare alcune problematiche: quelle di maggiore interesse vengono selezionate come “Challenges”, vengono cioè identificate come sfide da risolvere dai ricercatori che partecipano. Nella seconda fase vengono valutate le soluzioni alle sfide proposte dai partecipanti, e soltanto le migliori accedono al “Final Round”.

La sfida del dottor Idini è risultata prima nella sua “Challenge” e si contraddistingue per l’economicità, l’efficienza e sull’utilizzo di tecnologie molto semplici, un insieme di elementi che rendono la sua idea applicabile in contesti non semplici come le aree rurali della Rift Valley dell’Africa Orientale (area di studio di FLOWERED).

Si tratta di un lavoro sviluppato in seno al Dipartimento e grazie alla collaborazione di un team composto da Franco Frau (docente di Mineralogia e tutor del dottorando e supervisore della proposta WWCH 2018), Giorgio Ghiglieri (coordinatore del progetto FLOWERED), Elisabetta Dore (assegnista FLOWERED), Dario Fancello (assegnista del Dipartimento.

La finale del “World Water Challenge 2018”, prevista il 13 settembre a Daegu in Corea del Sud, è un motivo di orgoglio per l’intero Ateneo cagliaritano. In quell’occasione il dottor Idini, presenterà la soluzione ad un uditorio internazionale prima di attendere la cerimonia di premiazione programmata per il giorno successivo.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *