YouTube: sparatoria nella sede centrale in California

Paura per una sparatoria al quartiere generale di YouTube a San Bruno, in California. Una donna ha aperto il fuoco all’interno dell’edificio, in una zona dove i dipendenti solitamente pranzano. Immediato è scattato l’allarme con l’arrivo della polizia e di ambulanze e, per un paio d’ore almeno, si è temuto il peggio. Poi l’epilogo tragico con il suicidio dell’assalitrice e il ferimento di quattro persone, entrambi confermati dal capo della polizia cittadina Ed Barberini in conferenza stampa. La sospetta autrice dell’attacco è “morta in seguito a ferite autoinflitte”, ha dichiarato.

Tre dei feriti sono ricoverati all’ospedale San Francisco General. Il portavoce Brent Andrews ha precisato che si tratta di una donna di 32 anni “in condizioni serie”, di un uomo di 27 anni “in condizioni discrete” e di una donna di 36 anni in condizioni critiche”.

 

 

 

 

 

 

Ancora poco chiari i contorni della vicenda, ma testimoni citati dall’emittente locale Ktvu hanno riferito che la donna ha sparato al fidanzato prima di uccidersi. “La donna ha fatto irruzione al momento del pranzo e sembrava sparare contro una persona in particolare”, ha riferito un’altra testimone, sotto anonimato, alla Cnn.

Nella sede della piattaforma video lavorano circa 1.700 persone, molte delle quali sono state fatte evacuare una volta scattato l’allarme. Subito, via Twitter, le forze dell’ordine di San Bruno hanno pregato i cittadini di restare lontani dalla zona.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *