Il nostro obiettivo è fare approvare in modo definitivo la riforma da qui a giugno per tenere nell’ottobre 2016 il referendum“. Così il ministro Maria Elena Boschi, in un colloquio con Le Figaro durante la sua visita a Parigi nelle scorse settimane, indica il timing sulle riforme aggiungendo che la campagna referendaria “sarà entusiasmante ma non facile: avremo tutti gli altri partiti contro di noi“.

Nel ritratto il ministro delle Riforme, che è definita “il pilastro” di Matteo Renzi “uscita direttamente da un quadro di Botticelli, parla del suo impegno da ministro e delle sue rinunce nella vita privata. “Non vado al cinema da un anno. Le mie sole notti bianche sono quelle passate in Parlamento quando ci sono dibattiti infiniti“.  Nell’articolo si racconta che nel suo soggiorno a Parigi il ministro “ha convinto gli esperti dell’Ocse e entusiasmato gli studenti della Sorbona per le sue abilità oratorie e le sue capacità persuasive“.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *