Politica

L’assessore Lampis a Mandas: ‘la Sardegna dice no al deposito nazionale delle scorie nucleari’

 Assemblea dei sindaci dei comuni interessati alla localizzazione del Deposito Nazionale delle scorie nucleari Mandas- “L’ordine del giorno votato ieri all’unanimità dal Consiglio regionale si aggiunge ad alcuni documenti ufficiali della Regione e soprattutto al pronunciamento dei Sardi nel referendum consultivo del 2011 nel ribadire la volontà di un popolo:

Consiglio regionale Sardegna: NO ai depositi di materiale radioattivo in Sardegna

Cagliari. Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità, nella seduta di questo pomeriggio, un ordine del giorno unitario, primo firmatario Fausto  (FdI). per ribadire ancora una volta il No dell’Assemblea all’individuazione anche della Sardegna tra le Regioni dove potrebbero essere realizzati i siti del deposito unico dei rifiuti nucleari. L’ordine del

Roberto Deriu: “I giovani, le vittime invisibili”: il consiglio regionale dispone un’inchiesta

Un’inchiesta sulla grave condizione giovanile in Sardegna e più in particolare sui giovani che non studiano, non lavorano e non sono inseriti in alcun percorso di formazione. È quanto disposto dal Consiglio regionale isolano, con richiesta fatta da oltre la metà dei consiglieri, trasversalmente tra maggioranza e opposizione, primo firmatario

Rifiuti radioattivi, Carrus (Cgil Sardegna): “Il Governo si ricorda dell’isola solo per servitù militari e rifiuti tossici”

“Un’ipotesi inaccettabile che suona quasi come una provocazione se pensiamo al disinteresse del Governo nazionale verso tutte le questioni care all’Isola, dal disimpegno di Eni alle questioni energetiche, fino alle carenze infrastrutturali e alle difficoltà dei trasporti, ad iniziare dalla continuità territoriale. Inaccettabile è in particolare che una regione denuclearizzata,

Scorie Sardegna, Fausto Piga (FdI): “Consiglio Regionale ribadirà contrarietà, si faccia fronte comune tra sardi”

Consigliere regionale Fausto Piga (FdI) L’esponente di Fratelli d’Italia è il primo firmatario di una mozione per il no al deposito unico in Sardegna: “la regione più unita avrà la meglio” Cagliari. Tolto il segreto di Stato, la Sogin, la società pubblica di gestione del nucleare in Italia, ha reso