Cagliari. Assolta la maestra, i compiti assegnati a casa vanno fatti da soli

0 0
Read Time:47 Second

Ieri il Tribunale di Cagliari, ha fatto cadere le accuse nei confronti della maestra Giuseppina Pianu, finita a processo per aver detto ad un suo alunno dalla scuola primaria di Uta, in provincia di Cagliari, che le consegne didattiche a casa vanno svolte senza il supporto genitoriale e chi non lo fa risulta meno autonomo degli altri. L’insegnante era stata denunciata nel 2010 dai genitori che l’avevano accusata  di aver denigrato il figlio davanti all’intera classe, mettendo in dubbio le sue capacità. In pratica l’insegnante avrebbe sgridato il bambino ritenendo che i compiti non fossero stati svolti da lui stesso. Secondo la Procura, questo rimprovero avrebbe provocato nell’alunno un disturbo dell’adattamento con l’insorgere di ansia, ma l’accusa non ha retto e il giudice monocratico Andrea Deidda l’ha assolta con la formula più ampia dall’accusa di abuso dei mezzi di correzione, mentre il pubblico ministero Rossana Allieri, al termine della requisitoria, aveva sollecitato 6 mesi di reclusione.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: