Centro impiego di Quartu cambia sede – Comitato utenti Dolianova: “Distante, fuori mano, poco idoneo da raggiungere con i mezzi pubblici”

Quartu. Da via Bizet a via Orrù, in località Sa Serrixedda. Domani lunedì 2 marzo alle 9,30 ci sarà la consegna dei nuovi locali del Centro per l’impiego di Quartu Sant’Elena.

Dopo i saluti del sindaco di Quartu, Stefano Delunas, interverranno alla cerimonia l’Assessore del Lavoro della Regione Sardegna  Alessandra Zedda e il direttore generale dell’ ASPAL Massimo Temussi.

Il cambio di sede, ritenuta per dimensioni e ubicazione ormai inadeguata, ha trovato l’accordo di Aspal e comune.

Ma non tutti sono d’accordo che la zona prescelta per gli uffici del centro per l’impiego sia adeguata, trasferire un servizio di utilità pubblica in una zona non servita da servizi forse non è una genialata.

Tanti i disagi per gli utenti che arriveranno dalle località servite dal centro, Quartu Sant’Elena, Quartucciu, Selargius, Serdiana, Settimo San Pietro, Sinnai, Soleminis, Villasimius, Burcei, Maracalagonis, Dolianova, Donori.

Per coloro che dovranno raggiungere via Orrù dall’hinterland i disagi saranno ancora maggiori, cosi come viene ben spiegato in un comunicato del Comitato utenti Dolianova trasporti della regione Sardegna

“L’Assessore regionale del Lavoro Alessandra Zedda consenta la riapertura immediata del Centro impiego nel Comune di Dolianova”.

L’appello è lanciato dai pendolari di Dolianova e paesi limitrofi, per voce del Comitato utenti di Dolianova dei trasporti della regione Sardegna, che appreso dell’inaugurazione della nuova sede del Centro impiego di Quartu Sant’Elena da via Bizet a via Orrù, in località Sa Serrixedda, analizza le problematiche che ne derivano per i pendolari.

Al Centro impiego di Quartu Sant’Elena  – spiega Elisabetta Caredda, rappresentante del Comitato – si riversano attualmente i disoccupati e gli utenti del nostro Comune, Dolianova, nonché dei Comuni a noi limitrofi ed altri ancora. Per la precisione il Centro offre il servizio per l’area di Quartu Sant’Elena, Quartucciu, Selargius, Serdiana, Settimo San Pietro, Sinnai, Soleminis, Villasimius, Burcei, Maracalagonis, Dolianova, Donori.

Per poter raggiungere la sede attuale del Centro impiego in via Bizet – continua la pendolare – attualmente da Dolianova prendiamo l’ARST sino a piazza Repubblica, da lì attendiamo il passaggio del 31 del CTM. Si scende alla prima fermata quasi di fronte la clinica di Quartu, il Centro impiego lo si trova subito girando nella prima traversa, è vicino alla ASL. Contrariamente, via Orrù risulta più distante, quasi fosse una zona industriale.

“Una burocrazia di buon senso di una simile iniziativa – rileva Caredda – avrebbe dovuto coinvolgere quanto meno il parere delle amministrazioni locali che si trovano a riversarsi a Quartu Sant’Elena per offrire un servizio ai disoccupati ed utenti delle proprie comunità. Pensare ai parcheggi quando si parla di disoccupati anziché ai mezzi pubblici che possano agevolare la loro frequenza nei Centri impiego, desta più che una perplessità. Di quando sotto la pioggia un utente pendolare ci deve arrivare con maggiori difficoltà al Centro impiego, ci arriva già bagnato dall’acqua. E non è comprensibile una simile scelta nemmeno in ragione di uno spazio più ampio, mai comunque sufficiente se l’utenza di undici Comuni dovesse presentarsi in massa.

Tenuto conto di tali motivazioni – evidenzia concludendo la rappresentante del comitato – si cerchi nell’immediato o quanto meno nel giro di un mese, di breve tempo, di inaugurare una sede di un Centro impiego nel Comune di Dolianova, un servizio peraltro che sino ad un po’ d’anni fa era garantito in paese anche alla nostra comunità, perché i disoccupati e gli utenti della nostra zona e paesi limitrofi possano essere invogliati ad iscriversi e seguire i Centri impiego e non trovarsi nella condizione di non poterli raggiungerli per via di sedi distanti, un po’ fuori mano dal centro abitato, e poco idoneo da raggiungere con i mezzi pubblici”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: