Cagliari Hertz Academy non finisce di stupire, vince in trasferta ed è salva

Non ce n’è per nessuno, la Hertz Academy è un rullo compressore e nell’ultima di campionato, asfalta con una partita perfetta, la seconda in classifica Montegranaro, con il punteggio stratosferico di 104-102

Sembrava una mission impossible ed invece una splendida Academy stupisce fino alla fine e dopo aver superato in casa la scorsa domenica la Fortitudo Bologna, oggi fa il colpo grosso, piegando la seconda squadra più forte del campionato condannandola forzatamente alla terza posizione in classifica.

Con un finale di stagione più che travolgente, la Cagliari Academy è salva e già da stasera va in vacanza, senza passare per i playout; questa è la cosa più positiva e clamorosa, per una squadra che aveva iniziato il campionato con il piede sbagliato e che un po’ tutti i commentatori davano per spacciata.

Applausi, missione compiuta: bravi tutti, ma l’artefice numero uno di questa entusiasmante rimonta che sa di vera impresa è Alessandro Iacozza, giovane tecnico alla guida della squadra, che ha regalato con il suo arrivo in panchina, una vera scossa ad un team che non si ritrovava e appariva spento; la squadra, certo si è rinforzata con gli innesti del georgiano Janelidze e di Diop sceso da Sassari grazie al doppio tesseramento, ma ha sopratutto cambiato atteggiamento – grazie alla nuova guida – dimostrando carattere e determinazione che prima sembravano mancare, oltre alle capacità tecniche che già si conoscevano.

Iacozza in partenza per la trasferta era stato perentorio: “Giocheremo solo per vincere, abbiamo i mezzi per farlo” e così è stato: Cagliari ha sostanzialmente condotto tutta la gara dettando legge in una partita dove evidentemente non si sentiva inferiore ai seppur titolati avversari.

Primo quarto di marca cagliaritana che parte a razzo con un parziale di 15-2 con il Montegranaro intimidito, ad inseguire; il secondo quarto un pò piu equilibrato si chiude sul 49-52.

Al rientro dagli spogliatoi nel terzo quarto, i padroni di casa si fanno sotto con un Corbett a tratti incontenibile e tentano il riaggancio trovando il pareggio sul 56-56; ma la Academy oggi ha una marcia in più e sospinta da Diop, Miles, Johnson ed un ottimo Bucarelli oggi anche mortifero al tiro, ricacciano indietro Montegranaro; la terza frazione si chiude sul 72-66 per i fenicotteri rosa.

L’ultimo quarto è decisamente il piu emozionante; l’Academy prova per l’ennesima volta ad allungare, sente che oggi è il grande giorno e che la vittoria è possibile: a 6’57” dalla fine il punteggio è sul 85-74; poi il Montegranaro si rifà sotto ed inizia un tira e molla di punteggio che negli ultimissimi minuti sfora i 100; le squadre sono in bonus: adesso sono importanti i possessi ma anche i falli, perchè ci sono i tiri liberi che possono fare la differenza ed è proprio così che Diop – dalla linea della carità – chiude la partita. 

Campionato finito nel migliore dei modi per la Cagliari Hertz Academy, ora è il momento della gioia, della soddisfazione e dei doverosi complimenti alla squadra ed alla società; da domani però si deve pensare al futuro ed al prossimo campionato: il feeling tra la città e la squadra è sbocciato (forse un po’ in ritardo) ma c’è, speriamo non venga sprecato, perchè Cagliari si merita il terzo anno ancora in A2 e la squadra si merita Cagliari come miglior sesto uomo in campo.

Montegranaro – Hertz Cagliari Academy 101-104

Parziali (21-29, 28-23, 17-20, 36-32)

Montegranaro: Corbett 39, Treier 14, Mastellari 17, Simmons 9 Petrovic 6, Palermo 11, Testa 6. Allenatore Pancotto

Hertz Cagliari Academy: Miles 23, Diop 22, Johnson 21, Bucarelli 14, Picarelli 7, Rullo 5, Janelidze 6, Allegretti 6. Allenatore Iacozza

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *