Pasqua di morte nello Sri Lanka, sei esplosioni in tre chiese e hotel di lusso

Sri Lanka. Una serie di esplosioni simultanee, sei secondo le prime notizie, si è verificata in 3 hotel di lusso e 3 chiese durante le celebrazioni di Pasqua in Sri Lanka, causando morti e feriti. Alcuni media locali parlano di almeno 52 morti e 280 feriti ma le cifre sono molto discordanti.

Tutte le esplosioni, almeno cinque, ma secondo alcune fonti sei o otto, si sono verificate alle 8.45 (le 4.30 in Italia). Una si è verificata nella chiesa di Sant’Antonio nella capitale Colombo. Un’altra si è verificata a Katuwapitiya e un’altra a Katana, nell’ovest del Paese, una cinquantina di chilometri a nord della capitale. E ancora altre chiese sono state colpite a Negombo, appena fuori dalla capitale.

Sono stati sicuramente colpiti anche lo Shangri-La Hotel e il Kingsbury Hotel a Colombo. Almeno una persona è morta nel Cinnamon Grand Hotel a Colombo, che si trova nei pressi della residenza del primo ministro, secondo quanto riferito da un responsabile della struttura. (Rainews)

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *