Importante opportunità per Cagliari, che dal 5 al 7 giugno 2019 farà da vetrina all’importante forum dell’industria aeronautica internazionale: attraverso il Connect, le compagnie aeree, gli aeroporti e gli enti turistici europei si riuniscono annualmente per pianificare nuove rotte e consolidare quelle esistenti. La sede dell’evento, cambia di anno in anno, allo scopo di promuovere e mettere in risalto ad ogni edizione, un nuovo mercato in grado di contribuire alla crescita dell’industria aeronautica.

La scelta di Cagliari e della Sardegna come sede dell’importante evento deriva dalle potenzialità del mercato italiano e isolano del settore e dall’appeal turistico internazionale della Sardegna; sarà la passeggiata coperta del Bastione di Saint Remy dal 5 al 7 giugno la sede operativa del Forum Connect 2019.

Al centro dell’attenzione dell’industria aeronautica internazionale, a Cagliari arriveranno circa 600 professionisti del settore, pronti a costruire alleanze e collaborazioni che daranno impulso al futuro del trasporto aereo europeo nei prossimi anni.

L’obiettivo prestigioso di ospitare un’evento di questa portata è stato centrato grazie alla collaborazione tra l’Assessorato regionale del Turismo e la Sogaer-società di gestione dell’aeroporto di Cagliari, che hanno lavorato proficuamente per il raggiungimento dell’importante risultato.

In quest’ottica la dichiarazione dell’assessore regionale al turismo della legislatura appena conclusa, Barbara Argiolas: “Ospitare l’edizione 2019 di Connect è una grande opportunità per la Sardegna; abbiamo sostenuto da subito la candidatura di Cagliari per un evento così importante perché sappiamo che turismo e trasporti sono strettamente collegati. Qualsiasi politica che miri a rendere la Sardegna una destinazione turistica di richiamo in ogni periodo dell’anno nasce sia quanto siamo capaci di rendere la nostra isola attrattiva per i viaggiatori; dobbiamo saper proporre una offerta turistica diversificata, capace di incentivare l’interesse nei confronti della destinazione Sardegna da parte dei vettori non solo durante l’estate, ma anche nei restanti mesi dell’anno”.

Nel 2017 l’Aeroporto di Cagliari – ha dichiarato Gabor Pinna, presidente di Sogaer-società di gestione dell’aeroporto di Cagliari – ha impresso una decisa accelerazione all’incremento dei flussi turistici verso la Sardegna battendo tutti i record storici e arrivando per la prima volta a superare i quattro milioni di passeggeri annui; il traguardo, che per noi rappresenta il punto di partenza per l’ulteriore sviluppo del traffico e della qualità dei nostri servizi aeroportuali, è stato raggiunto grazie a un’oculata politica di espansione nei mercati internazionali, perseguita negli ultimi anni attraverso la partecipazione alle più importanti fiere e meeting di settore. La presenza di Sogaer, al fianco della Regione Sardegna in occasione dei principali eventi di promozione, ha destato curiosità e interesse nei confronti della ‘Destinazione Sardegna’, ha messo in risalto le sue enormi potenzialità e ha moltiplicato le occasioni d’incontro e collaborazione con le compagnie aeree”.

Alberto Scanu, amministratore delegato della Sogaer sottolinea che “Ospitare l’edizione 2019 di Connect a Cagliari è per noi un grande onore; come aeroporto puntiamo a soddisfare in maniera sempre più efficace la richiesta di collegamenti diretti con le principali destinazioni in Italia e in Europa: abbiamo attuato strategie volte al conseguimento di questo obiettivo e ora cominciamo a vedere i frutti del lavoro fatto negli ultimi anni. L’evento Connect darà al territorio una ribalta internazionale unica nel suo genere e farà nascere innumerevoli opportunità per la valorizzazione della Sardegna come meta turistica: la nostra bella isola ha ormai dimostrato di essere pronta ad accogliere volumi di viaggiatori sempre più consistenti in tutte le stagioni e può competere con i principali player internazionali sul mercato leisure su scala globale introducendo anche nuovi elementi per lo sviluppo del traffico business su tutti i mesi dell’anno”.

L’iniziativa costituisce quindi un’importante e imperdibile occasione per promuovere Cagliari e la Sardegna, come destinazione turistica non solo stagionale ma per l’intera durata dell’anno.

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *