I furbetti del Parlamento: cinque deputati avrebbero incassato il bonus da 600 euro

La notizia è stata diffusa da Repubblica. La segnalazione dei cinque deputati che avrebbero richiesto e percepito il bonus per le partita Iva è arrivata dalla direzione centrale Antifrode, Anticorruzione e Trasparenza dell’Inps, struttura ad hoc voluta dal presidente Pasquale Tridico con l’obiettivo di individuare i truffatori. In base alla segnalazione, cinque parlamentari avrebbero incassato dall’Inps il bonus da 600 euro mensili (poi elevato a mille euro) introdotto dai decreti varati dal governo per sostenere autonomi e partite Iva, categorie gravemente colpite dalla crisi conseguente al lockdown.

Piovono da ogni partito le richieste ai deputati di venire allo scoperto. Si chiede loro di restituire il maltolto e dimettersi.

Come riporta il Giornale.it, tra i primi a intervenire, Matteo Salvini: “Che un parlamentare chieda i 600 euro destinati alle partite Iva in difficoltà è una vergogna. Che un decreto del governo lo permetta è una vergogna. Che l’Inps (che non ha ancora pagato la cassa integrazione a migliaia di lavoratori) abbia dato quei soldi è una vergogna. In qualunque Paese al mondo, tutti costoro si dimetterebbero”.

Netta la presa di posizione del presidente della Camera, Roberto Fico, appartenente al Movimento 5 Stelle. Quel partito che ha fatto della trasparenza, dell’onestà e della lotta alla casta il suo cavallo di battaglia: “È una vergogna che cinque parlamentari abbiano usufruito del bonus per le partite Iva. Questi deputati chiedano scusa e restituiscano quanto percepito. È una questione di dignità e di opportunità. Perché, in quanto rappresentanti del popolo, abbiamo degli obblighi morali, al di là di quelli giuridici. È necessario ricordarlo sempre”.

La condanna, come dicevamo, è unanime. “È vergognoso. È davvero indecente”, tuona Luigi Di Maio, che invita i cinque deputati a restituire quanto percepito e dimettersi. Di “vera vergogna” parla anche il segretario del Pd Nicola Zingaretti. Per Licia Ronzulli di Forza Italia si tratta di uno scandalo. Quindi, l’esponente azzurra esorta “i deputati di cui parla l’Inps a chiedere scusa e, se li hanno presi, restituiscano immediatamente i soldi”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: