La Japan Air Self – Defense Force sceglie l’Italia per addestrare i propri piloti militari

0 0

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Read Time:1 Minute, 52 Second

In accordo al Technical Arrangement siglato nell’ottobre del 2021 tra l’Aeronautica Militare e la Japan Air Self – Defense Force, martedì 11 gennaio 2022 sono giunti presso l’aeroporto militare “F. Cesari” di Galatina, sede del 61° Stormo, due allievi piloti giapponesi, accompagnati dal Senior National Representative, per frequentare i corsi di addestramento avanzato (Fase IV) nella cornice dell’International Flight Training School (IFTS).

I giovani piloti nipponici, dopo una prima fase di in-processing presso il 61° Stormo, verranno inviati presso il Centro di Formazione Aviation English di Loreto per la frequenza di un corso di inglese della durata di circa due mesi, per poi iniziare il “Lead-In to Fighter Training Course“, addestramento di Fase IV, propedeutico all’avvio del personale navigante sui velivoli militari ad altissime prestazioni. L’arrivo degli allievi giapponesi si innesta nel quadro del processo di avvio operativo dell’International Flight Training School (IFTS), un progetto nato dalla collaborazione strategica tra l’Aeronautica Militare e Leonardo Company per la realizzazione di un polo di eccellenza internazionale nel settore dell’addestramento avanzato al volo dei piloti militari. Da ieri dunque, all’ingresso dell’aeroporto militare di Galatina “F. Cesari”, si aggiunge la bandiera del Giappone accanto a quelle di Argentina, Arabia Saudita, Austria, Germania, Grecia, Qatar, Singapore e Stati Uniti, tutti Paesi che attualmente hanno allievi piloti e/o istruttori di volo alla scuola di Galatina, una realtà addestrativa unica nel panorama mondiale.

L’iniziativa IFTS ha, in estrema sintesi, messo a fattor comune due eccellenze nazionali, una pubblica e una privata: da una parte ci sono le capacità dell’Arma Azzurra nel comparto dell’addestramento al volo, in particolar modo quelle consolidate presso la scuola di Galatina in oltre 75 anni di esperienza nella formazione di piloti italiani e stranieri; dall’altro, le risorse della principale realtà industriale italiana nel campo della sicurezza e della difesa. Un programma ad altissima valenza strategica che mira a soddisfare la crescente domanda dell’Aeronautica Militare e dei Paesi partner per la formazione dei propri piloti. Il progetto consentirà di raddoppiare l’attuale offerta addestrativa attraverso la creazione di nuovo polo addestrativo distribuito tra la base di Galatina e quella di Decimomannu in Sardegna, dove è in corso di realizzazione il nuovo campus IFTS.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: