Pallamano, Nuoro: Torneo internazionale “Città del Redentore”

0 0
Read Time:3 Minute, 58 Second

Dopo cinque mesi di sosta forzata l’Handball Athletic Club Nuoro riparte con slancio e dà vita alla 1^ edizione del Torneo Internazionale ‘Città del Redentore’, che si disputerà sabato 29 e domenica 30 agosto sul campo della Palestra Polivalente di via della Resistenza.

Quattro le formazioni al via della kermesse: oltre ai padroni di casa dell’HAC Nuoro, pronti ai nastri di partenza del prossimo campionato nazionale di Serie A2 Maschile, parteciperanno la Verdeazzurro Sassari (A2), l’Albatro Siracusa (A1) e i corsi del GFCA Ajaccio, formazione che milita nell’ N1 francese.

Nel fine settimana in cui la città avrebbe dovuto celebrare la tradizionale Festa del Redentore, dunque, Nuoro potrà comunque incassare un importante messaggio di rinascita dal mondo dello sport, pronto a tracciare la strada verso un graduale, cauto ma necessario ritorno alla vita quotidiana.

Club organizzatore della kermesse, nella stagione 2020/21 l’Handball Athletic Club Nuoro prenderà parte per la seconda volta consecutiva al campionato cadetto. La squadra barbaricina si presenterà allo start del torneo con una importante novità in panchina: l’head coach designato dal direttore tecnico Roberto Deiana è infatti il rumeno Claudio Radu, allenatore di comprovata esperienza a livello nazionale cui spetterà il compito di portare avanti il processo di maturazione dei giovani talenti dell’HAC. L’altra formazione sarda che prenderà parte al Torneo Internazionale ‘Città del Redentore’ è la Verdeazzurro Sassari, squadra che, sotto la guida attenta di Patrizia Canu, da tanti anni tiene alta la bandiera della pallamano turritana in A2 dedicandosi, così come l’HAC, alla cura dei prospetti locali. Presenza di assoluto rilievo è, inoltre, quella dell’Albatro Siracusa Teamnetwork, club neopromosso nel massimo campionato nazionale dopo aver dominato il Girone C di A2. La compagine siciliana, guidata in panchina dal coach Giuseppe Vinci, si sta preparando all’appuntamento sotto gli occhi del croato Zdravko Zovko, leggenda dell’Ortigia tre volte Campione d’Italia per tre volte sul finire degli anni ’80. A impreziosire ulteriormente il quadrangolare saranno, infine, i corsi del GFCA Ajaccio, che nel 2019/2020 hanno ben figurato nell’ N1 francese conquistando 12 vittorie in 15 partite. Da segnalare, inoltre, lo straordinario percorso degli isolani in Coppa di Francia, fermati soltanto al blasonato Paris Saint-Germain negli Ottavi di Finale della competizione.

Il 1° Torneo Internazionale ‘Città del Redentore’ prenderà il via sabato 29 agosto alle 18 con la prima semifinale che vedrà opposte Verdeazzurro Sassari e GFCA Ajaccio. Alle 20.30, invece, l’HAC Nuoro affronterà l’Albatro Siracusa Teamnetwork. Domenica mattina spazio alle finali: alle 10 le due formazione sconfitte in semifinale si contenderanno la finale per il 3° e 4° posto, mentre alle 12 si disputerà la finalissima.

L’organizzazione è al lavoro per garantire la totale sicurezza degli atleti. Le gare si giocheranno nel pieno rispetto delle linee guida federali in materia di anti-Covid: l’accesso al Palasport sarà consentito solo con la mascherina, e in ogni momento verrà garantito il rispetto delle distanze interpersonali. L’accesso agli spalti, inoltre, sarà interdetto al pubblico.

Uno degli obiettivi principali del ‘Città del Redentore’ è quello di promuovere il territorio, facendolo scoprire agli atleti e agli accompagnatori delle squadre che giungeranno a Nuoro. Sono previste infatti delle visite ad alcuni dei luoghi simbolo della città, dalla statua del Redentore posta sul Monte Ortobene al Museo Deleddiano. Non solo: la manifestazione rappresenterà una vera e propria boccata d’ossigeno per le strutture ricettive nuoresi, che dopo mesi difficili potranno ripartire accogliendo le circa 150 persone, tra giocatori e dirigenti, impegnate nel quadrangolare.

“Questa iniziativa vuole rappresentare un segnale di ripartenza – afferma Roberto Deiana, direttore tecnico dell’HAC Nuoro – in questi giorni ne abbiamo sentite tante sulla Sardegna, dipinta su più fronti come un’isola poco sicura o, peggio, piena zeppa di ‘untori’. Vogliamo dimostrare sul campo che la realtà è ben diversa, e che qui si possono organizzare degli eventi di calibro internazionale in piena sicurezza. Offriremo alle squadre tutta la nostra ospitalità e la nostra capacità di gestione, anche in tempo di emergenza. Non di minore importanza è l’aspetto sportivo: vogliamo che il Torneo ‘Città del Redentore’ sia occasione di confronto formativo per le squadre sarde, chiamate a fare i conti con delle compagini di alto profilo come Siracusa e Ajaccio”.

Il 1° Torneo Internazionale ‘Città del Redentore’ verrà presentato venerdì 28 agosto alle 11 nel corso di una conferenza stampa che si terrà alla Palestra Polivalente di via della Resistenza a Nuoro. Tutti gli operatori dell’informazione sono cordialmente invitati a partecipare.

Nonostante le porte chiuse, il torneo avrà massima esposizione mediatica grazie alla collaborazione tra HAC Nuoro e Directa Sport, da anni media partner del sodalizio barbaricino. L’emittente curerà infatti la trasmissione di tutte le 4 gare in diretta streaming sulla pagina Facebook ‘Directa Sport Live TV’. Un ufficio stampa dedicato, inoltre, produrrà dei resoconti su ogni singola gara a beneficio dei colleghi giornalisti.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: