Pigliaru-Zavattaro: questo matrimonio non s'ha da fare

0 0
Read Time:1 Minute, 6 Second

E come disse il bravo a Don Abbondio, nei Promessi sposi del Manzoni:  “Or bene, questo matrimonio non s’ha da fare, né domani, né mai.” E’ saltata infatti, almeno per ora, la nomina di Francesco Zavattaro a direttore generale della Asl unica. L’Esecutivo si è spaccato con più della metà degli assessori contrari: Francesco Morandi (Cd), Paolo Maninchedda (PdS), Massimo Deiana e Cristiano Erriu (Pd), Claudia Firino (Sel), Maria Grazia Piras (La Base-Upc) ed Elisabetta Falchi (Rossomori).
Tutto da rifare? Secondo quanto appreso, questa mattina in sala Giunta del Consiglio regionale, il presidente della Regione Pigliaru incontrerà i partiti del centrosinistra per ricucire lo strappo avvenuto proprio alla vigilia della seduta della Giunta, quando gli alleati eran stati informati della scelta del nome del nuovo supermanager. Il nome di Zavattaro era stato fatto da Pigliaru apppena ieri sera nel corso del vertice di maggioranza convocato sulla privatizzazione dell’aeroporto di Alghero, lasciando spiazzati molti consiglieri comunali per “una scelta fatta senza condivisione”. In molti si aspettavano il su nome o uno simile o comunque bocconiano e non sardo, un altro professore per guidare la ASL unica. Ma la scelta stavolta ha provocato il disappunto di una buona parte della maggioranza. Tutto questo ha portato a far girare la voce che in queste ore Pigliaru abbia minacciato le dimissioni. Tranquilli… solo minacciato.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: