Sabato antimilitaristi a Domusnovas: “Basta bombe fabbricate in Sardegna”

Nuova manifestazione di protesta contro le bombe costruite in Sardegna: sabato la “battaglia” si trasferisce davanti alla fabbrica Rwm di Domusnovas. Sardegna Pulita, Cagliari social forum, Cobas scuola e Usb hanno anticipato in una conferenza stampa oggi davanti alla Prefettura del capoluogo quello che succederà sabato 29 a partire dalle 10.30 nel centro a una ventina di chilometri da Cagliari.
“Cercheremo di avvicinarci il più possibile alla fabbrica – spiega all’ANSA Angelo Cremone, uno dei leader della protesta – almeno sino a dove ce lo consentiranno: vogliamo recapitare un nuovo messaggio di pace per dire basta alle bombe vendute a un paese in guerra”. Il riferimento è all’Arabia Saudita, impegnata nel conflitto con lo Yemen: la scorsa settimana gli antimilitaristi sardi erano a Roma per una manifestazione davanti all’ambasciata saudita.
Sarà allestita una speciale scenografia: “Mostreremo – anticipa Cremone – le foto dei bambini massacrati in guerra e una maglietta insanguinata con la scritta ‘Basta’. Prepareremo anche uno spazio con candeline accese e inviteremo i partecipanti a momenti di raccoglimento in onore dei bambini uccisi”.
Non solo: si creerà una catena umana sul ciglio della strada in segno di solidarietà e protesta. “Sarà anche l’occasione – spiega Cremone – per organizzarci in vista delle prossime battaglie. Anche la politica di sta accorgendo di quello che sta succedendo qui. Chiediamo comunque anche una alternativa per i lavoratori della fabbrica”. (ANSA).

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: