Salva la Costituzione. Fine di un incubo

0 0
Read Time:1 Minute, 30 Second

L’affluenza altissima – oltre il 68% – ed è stato un super «No» – quasi 20 punti di distacco – sono i due elementi centrali di quella che per

Matteo Renzi è una sconfitta epocale. Non solo politica ma anche e soprattutto personale. Una disfatta che peserà inevitabilmente anche sul futuro del leader del Pd che ha voluto personalizzare il referendum costituzionale, trasformandolo di fatto in un plebiscito su di sé. Un plebiscito che ha perso sonoramente, mettendo forse a rischio anche la possibilità di rientrare a breve sulla scena politica. Sia che si voti a giugno del prossimo anno, sia – scenario meno probabile – che la legislatura arrivi alla sua scadenza naturale nel 2018. Non poteva certamente far finta di niente dopo un risultato senza appello. La gente è andata a votare per dire chiaramente che è arrivato al capolinea e lo ha fatto lasciando un segno indelebile. E’ vero che le matite copiative vanno cambiate perchè sono vecchie e magari scadute, quelle che hanno fornito alla sezione di cui ero presidente erano datate 2007 con le mine frazionate che si spuntavano facilmente. Solo quando ho fatto lo spoglio ho capito perchè ho dovuto temperare più volte. La maggior parte dei voti sono stati espressi con determinazione in modo che il segno risultasse evidente ben chiaro ed incancellabile. Ma non era un aiuto per i miei poveri occhi stanchi, era perchè si è voluto lasciare il segno profondo che si è detto NO alla riforma proposta da Renzi. Quello che è certo, è che l’esperienza di Renzi a Palazzo Chigi si è conclusa questa notte mentre io e miei collaboratori stavamo confezionando i pacchi delle schede scrutinate da portare in prefettura. A mezzanotte e mezza, per l’esattezza. Quando il premier si è assunto la responsabilità della sconfitta e ha annunciato le sue dimissioni.

Giorgio Lecis

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: