Ancora due donne uccise in Italia

0 0
Read Time:1 Minute, 42 Second

Non ce l’ha fatta Vania Vannucchi, è morta questa mattina alle sei. Bruciata viva ieri pomeriggio da Pasquale Russo, che aveva ridotto la donna, nel piazzale dell’ex ospedale di Lucca, in una torcia umana. La 46enne operatrice sociosanitaria, aveva riportato ustioni nel 90 per cento del corpo, lottando per quasi 18 ore tra la vita e la morte.Troppo gravi e profonde le bruciature. Ieri Vania e Pasquale si erano incontrati, forse, per un ultimo chiarimento. Lui non si voleva arrendere alla fine di quella relazione. Lui insisteva per vederla così lei ha accettato l’incontro in una zona appartata vicino al magazzino dell’Asl, a cento metri dalla sua abitazione. Ma era una trappola, ha preso una bottiglia piena di benzina e gliel’ha rovesciata addosso, trasformandola in una torcia umana, poi è fuggito in scooter.
Prima di perdere conoscenza, la donna ha fatto il nome di Pasquale mentre i soccorritori la portavano in ospedale. Quando la polizia è andata a casa ad arrestarlo, nonostante sul braccio avesse una piccola ustione, ha continuato a negare ma è stato arrestato appunto poche ore dopo l’aggressione nella sua abitazione e adesso si trova in carcere a Lucca
Nelle stesse ore, purtroppo giunge notizia di un ennesimo femminicidio, avvenuto questa volta a San Prisco, in provincia di Caserta. Una donna di 59 anni è stata uccisa dal suo compagno che poi si è presentato alla stazione dei carabinieri di Santa Maria Capua Vetere in evidente stato di agitazione e con un coltello ancora parzialmente insanguinato, l’uomo, un 55enne di Arienzo, è in stato di fermo.

Sette mesi di delitti. Ancora due donne uccise per mano dei loro uomini “innamorati”. Entrambe rese inermi da un feroce accanimento omicida. Non bastano più le  parole di cordoglio davanti all’ennesima donna uccisa da un compagno che non accettava il suo no.  Basta con l’uso di termini che suonano come giustificazioni agli omicidi. Occorrono fondi per tenere aperti i centri anti violenza occorre educare le persone fin da piccole alla non violenza. Le donne son persone non oggetti da possedere.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: