Approvato il progetto di bilancio d’esercizio 2020 del Banco di Sardegna

Sassari. Confermato il risultato preliminare relativo all’esercizio 2020, già approvato e comunicato lo
scorso 2 febbraio 2021.
Il bilancio 2020 si chiude con un utile lordo di 49,5 milioni di euro che, al netto di imposte per 8
milioni, si attesta ad un netto di 41,5 milioni.
Il Banco di Sardegna conferma la grande solidità patrimoniale, con un CET 1 Ratio e un Tier 1
Ratio phased-in al 31,96% – tra i migliori del sistema – ed un Texas ratio che scende
ulteriormente posizionandosi ad un virtuoso 56,7%; in netto miglioramento la qualità del credito
grazie anche agli effetti del processo di de-risking di Gruppo, con un rapporto NPL
netti/finanziamenti netti sceso al 5,2%. Il cost/income è in miglioramento e si attesta al 67,5%.
Sul fronte del credito, si conferma la grande attenzione all’economia del territorio e la vicinanza
a famiglie e imprese, con nuove erogazioni per circa 1,2 miliardi, di cui mutui casa per circa 488
milioni e finanziamenti Covid-19 garantiti dallo Stato per 393 milioni; la raccolta complessiva da
clientela cresce del 9,7% nella diretta e del 2% nella gestione del risparmio.
Buona la performance della dinamicità commerciale, con un ampliamento della gamma dei
prodotti e della loro diffusione presso la clientela, a cui si affianca l’acquisizione di 26 mila
nuovi clienti, che porta il numero complessivo ad oltre 640 mila.
Proposta di distribuzione di dividendi: Euro 0,32701 per ogni azione privilegiata e Euro 0,27251
alle azioni ordinarie.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: