Cagliari. Operazione “Droga in circolo”, arrestati due spacciatori

0 0
Read Time:1 Minute, 50 Second

Cagliari. Nel corso dell’operazione di polizia antidroga, “Droga in Circolo”, condotta dalla Squadra Mobile – Gruppo Falchi – sono stati eseguiti dei controlli mirati all’interno di due circoli cittadini dove erasegnalato il sospetto di attività di spaccio, e così a  seguito di notizie info-investigative, sono stati attivati dei servizi di osservazione e pedinamento da diversi giorni nei pressi dei due circoli cittadini, “Alpha”  in via Monastir  e  “Number One” via Santa Maria Chiara.

Nel corso delle attività investigativa si è notato il consueto via-vai di tossicodipendenti all’esterno dei due esercizi e si è notato come i “clienti” dopo un timido ingresso presso i locali uscivano dopo pochi istanti e si allontanavano velocemente con l’evidente sensazione che stessero occultando qualcosa nelle tasche, i decideva pertanto di procedere ad una irruzione nei locali al fine di sorprendere in flagranza gli spacciatori
Nel circolo Alpha è stato identificato uno degli spacciatori,  il  pregiudicato 37enne Roberto Zedda, nato a Cagliari, che si avvaleva nell’attività di spaccio di due zingari minorenni S.A. e S.M. arrestati insieme a Zedda per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. Nell’occasione Zedda per evitare il controllo ha lanciato da una finestra una busta con della sostanza stupefacente che veniva raccolta da una pattuglia dei falchi appostata attorno al locale contenente circa 200 grammi di hashish mentre a carico degli arrestati venivano sequestrate circa 40 dosi di hashish già predisposte nonché 10 dosi di cocaina già termosaldati, bilancino di precisione e la somma di 495,00 euro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel circolo Number One ex  Hollywood, già controllato dalla Squadra Mobile recentemente, è stato    arrestato il 22enne Emanuele Zucca, nato a Cagliari, resosi responsabile nella flagranza di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, trovato in possesso di circa 20 dosi di cocaina, già pronte per lo smercio.
In entrambe i casi le pattuglie dei falchi riuscivano ad organizzare un servizio di osservazione senza essere inquadrati dai sistemi di video sorveglianza predisposti da entrambi i locali e riuscivano a superare gli ostacoli posti nel locale al loro accesso attraverso il sistema della doppia porta d’ingresso finalizzata ad eludere il controllo da parte delle forze dell’ordine.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: