Dinamo Banco di Sardegna – Ottava vittoria in undici partite europee contro il Polski Cukier Torun

Davanti al pubblico amico, in gara undici di Basket Champions League, vittoria di venti punti della Dinamo Banco di Sardegna che travolge i polacchi del Polski Cukier Torun per 91-71.

Ospite di turno al PalaSerradimigni, il fanalino di coda Polski Cukier Torun; il chè non tragga in inganno perchè i polacchi hanno sì la peggiore difesa ma vantano il miglior attacco del gruppo; tuttavia Sassari tiene in controllo l’intera partita, con una difesa arcigna che fa vivere alla squadra polacca – che ha nell’attacco la migliore arma – la peggior serata al tiro.

Nel pre-partita, coach Gianmarco Pozzecco, Miro Bilan e Alade Aminu ricevono l’onorificenza olimpica ‘Oly’, il titolo conferito agli atleti olimpionici, dal Presidente della Fip Gianni Petrucci, dal segretario della Fip Maurizio Bertea e dal Ceo della Basketball Champions League Patrick Comninos.

Prima del fiscio di inizio, c’è stato anche un minuto di silenzio per ricordare il tifoso Luca Ruggiu, prematuramente scomparso due giorni fa.

Non è stato della partita Dwayne Evans tenuto ancora a riposo precauzionale; il quintetto: Paulius Sorokas con Spissu, Vitali, Pierre e Bilan.

Nei primi minuti di gara, perfetto equilibrio tra le due squadre: Vitali dall’arco poi Hornsby firma il primo vantaggio polacco; il Banco tira bene dai 6.75 nei primi 4’ e vola a +7. Reazione ospite, il Polski Torun piazza un mini parziale e si riporta sul 14-13, coach Pozzecco ruota i suoi, Jerrells in campo dà subito segnali importanti, il primo quarto si chiude sul 26-20.

La Dinamo scappa sul +9 con percentuali altissime (6/8) da 3 ; la squadra ospite dal canto suo conferma la grande propensione offensiva e dimezza il gap; sul 34-24 al 14’ è timeout perchè alla Dinamo serve il massimo della concentrazione per limitare gli avversari.

Seconda metà di quarto che va avanti a strappi: i polacchi limitano il Banco di Sardegna che però sembra avere il controllo della gara; si va al riposo con Wright che segna da tre punti, il risultato a metà garaè 40-33.

La terza frazione è di marca sassarese con aggressività in difesa e precisione in attacco; spinti dall’energia di Dyshawn Pierre match winner della gara, precisissimo in attacco e con ben 19 rimbalzi in totale, arriva la prima vera svolta del match (+17).

A questo punto le speranze del Polski Cukier Torun di riaprire la gara sembrano svanire; i polacchi sono comunque sempre vivi e tentano di rientrare in partita, ma il Banco accelera ancora ed al 30’ il risultato si fissa sul 65-50

Nell’ultimo quarto la Dinamo Banco di Sardegna si distende: in tre minuti e mezzo il parziale è di 14-3, sono 26 i punti di distacco tra le due squadre (79-53). Jerrells, Vitali e Magro controllano la gara; triple e contropiedi consolidano il vantaggio biancoverde, alla fine il risultato finale si fissa sul 91-71.

I tabellini: Dinamo Banco di Sardegna/Polski Cukier Torun (91-71) – Parziali: 26-20, 14-13, 25-17, 26-21 – Progressivi: 26-20, 40-33, 65-50, 91-71

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 5, Bilan 8, Bucarelli 2, Devecchi, Sorokas 8, Evans ne, Magro 7, Pierre 16, Gentile 9, Vitali 20, Jerrells 16. All. Gianmarco Pozzecco  – Assist: 23 – Rimbalzi: 47.

Polski Cukier Torun: Grochowski, Homsby, Cel, Ratajczak, Wright, Aminu, Diduszko, Gruszecki, Perka, Schenk. All. Sebastian Machowski – Assist: 14 – Rimbalzi: 28.

Arbitri: Antonio Conde (SPA), Yener Yilmaz (TUR), Zdravko Rutesic (MNE) – Spettatori: 3501

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: