Funerale Piero Angela. Alberto: ci ha detto di fare la nostra parte, e anche io ora cercherò di fare la mia

0 0
Read Time:1 Minute, 12 Second

In Campidoglio la camera ardente per il divulgatore scientifico scomparso il 13 agosto, poi il funerale laico.  Alberto Angela, di fronte al feretro ricoperto da rosse rosse, circondato da tante corone (anche della Presidenza della Repubblica e della Presidenza del Consiglio), e dai gonfaloni delle città di Roma e Torino (dove Angela è nato nel 1928), della Regione Piemonte e del comune di Montelupo Fiorentino (di cui il giornalista era cittadino onorario dal 2018), ha detto di parlare “come figlio e come collega” e ha ricordato come Piero Angela sia stato “una persona che è riuscita a unire e non a dividere”.

“Lui ci ha insegnato tante cose – ha aggiunto – L’ultimo insegnamento me lo ha fatto non con le parole, ma con l’esempio. Negli ultimi giorni mi ha insegnato a non avere paura della morte. L’ha affrontata con serenità, non l’ho mai visto nello sconforto e nella paura”.

“Se ne è andato soddisfatto, come quando ci si alza dopo una cena con gli amici”, ha detto ancora Alberto Angela. “Quando ha capito che era arrivata la fine ha concluso le trasmissioni e il disco jazz, discorso ai familiari e al pubblico, e poi se ne è andato”. “Sembrava riservato ma dentro aveva un fuoco. La sua è una eredità non fisica ma di atteggiamento nella vita. Ci ha detto di fare la nostra parte, e anche io ora cercherò di fare la mia”, ha concluso.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: