San Sperate. Presentata la Fondazione Pinuccio Sciola

0 0
Read Time:1 Minute, 13 Second

Venerdì 22 luglio presso la Sala Consiliare del comune di San Sperate, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della Fondazione Pinuccio Sciola, l’artista che ha dato voce alla pietre, l’istituzione è deputata a promuovere la memoria e il pensiero artistico dello scultore recentemente scomparso. Erano presenti il sindaco di San Sperate Enrico Collu, i figli dello scultore Tomaso, Chiara e Maria Sciola, il Prorettore vicario di UniCa Francesco Mola, presente la Regione con il vicepresidente Raffaele Paci.
La Fondazione era stata pensata dall’artista sardo negli ultimi mesi di vita per perpetuare i progetti, lo spirito di apertura, l’ospitalità, la condivisione e il rispetto per la natura, valori che hanno caratterizzato la sua vita e la sua carriera artistica. La Fondazione avrà la sua sede a San Sperate nella casa-studio, “dal portone sempre aperto”. Si aspira alla realizzazione di un altro sogno di Sciola, quello di un museo a cielo aperto lungo tutta la strada statale 131, con sculture di artisti sardi, nazionali e  internazionali che uniscano un’intera isola, attraverso l’apporto di artisti locali, nazionali e  internazionale. Molto importante la conferma della continuità dei percorsi formativi, di studenti e artisti internazionali attraverso lo spirito della scuola “anticlassica e antiaccademica” che Pinuccio professava. Saranno avviati il censimento e la catalogazione di opere, documenti e schizzi. Il patrimonio, la memoria, le sue opere continueranno ad essere tutelate, promosse e valorizzate, quell’arte lontana dai musei, ma che ritroviamo nelle strade e nelle piazze.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: