Sciopero nazionale trasporti il 21 gennaio

Sciopero trasporti. Le organizzazioni sindacali FILT/CGIL, FIT/CISL, UILTRASPORTI, UGLTRASPORTI e FAISA/CISAL hanno proclamato per il giorno 21/01/2019 uno sciopero nazionale di 4 ore di tutti i lavoratori dei settori di autonoleggio con conducente e Trasporto Pubblico Locale.La modalità dello sciopero, per quanto ci riguarda e secondo quanto comunicato dalle Organizzazioni Sindacali, è la seguente:

Dalle ore 12:00 alle ore 16:00

L corse immediatamente a ridosso dell’orario di inizio dello sciopero potranno non essere garantite nella loro completezza. Inoltre, a causa delle modalità dell’astensione lavorativa, la ripresa del servizio nei minuti immediatamente successivi all’orario di fine sciopero potrebbe non essere assicurata.

Le motivazioni per le quali le Organizzazioni Sindacali hanno indetto lo sciopero sono le seguenti:

“Scongiurare l’approvazione della proposta di modifica del regolamento n.1073/2009, che comporterebbe in particolare nel nostro Paese, l’introduzione di un meccanismo di liberalizzazione del trasporto di persone che determinerebbe la restrizione del diritto universale alla mobilità ed inevitabili effetti negativi sull’occupazione, sulla sicurezza del trasporto e sulla autonomia della gestione dei servizi stessi”.

La percentuale media di adesione dell’ultimo sciopero proclamato dalle stesse organizzazioni sindacali per il personale CTM Spa è stata del 23,73% (19/3/2014).

Ogni ulteriore informazione sui tempi di erogazione dei servizi nel corso dello sciopero e le misure per la riattivazione degli stessi sono disponibili presso il Call Center CTM numero verde 800-078-870: attivo tutti i giorni dalle 8.30 alle 18:30. Le stesse informazioni sono disponibili nel sito internet: www.ctmcagliari.it.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *