Soleminis. Successo per il club Prodotto del Parteolla?..Forse

0 0
Read Time:1 Minute, 56 Second

Soleminis – In una sala gremita è stata presentata l’iniziativa “il Club Prodotti del Parteolla” un progetto atto a promuovere il territorio e valorizzare la produzione locale. A pensarci bene è un film già visto ed un’idea che, con un altro nome e gli stessi attori, è partita tanti anni fa chiamata “distretto rurale di qualità” ma fine ha fatto? – Un fallimento!

La politica da la colpa agli imprenditori e gli imprenditori danno le colpe alla politica. La politica ha sempre accusato gli imprenditori di essere poco propensi e poco disponibili al dialogo con gli amministratori locali e questo è assolutamente vero. Gli imprenditori partecipano sempre volentieri e sono disponibili a valutare tutte le proposte della politica ma spesso nascono problemi di diversità di vedute e diversità di obbiettivi. L’imprenditore è una figura che è già dentro certi meccanismi ed è più addentro a questi problemi, capisce meglio le logiche di mercato. Ovviamente non vuole sprecare tempo e risorse per ricorrere delle chimere, o per fare opere di bene, queste le lascia ai servizi sociali o alle associazioni benefiche, se aderisce ad un progetto lo fa perchè deve avere un profitto che può arrivare sia  da una diminuzione di costi, un miglioramento dei servizi,  che da un aumento o una valorizzazione della produzione, altrimenti non sarebbe un imprenditore. I politici sono in larga maggioranza l’espressione dei socialmente utili, mentre l’imprenditore è poco rappresentato negli enti locali. Tutto ciò premesso, i problemi che sono nati per il distretto rurale di qualità non sono altro che la mancanza di fiducia degli uni nei confronti degli altri, parlavano due lingue diverse. I politici, forti del portafoglio in mano, hanno cercato di imporre la loro linea. Gli imprenditori ne hanno scelto una diversa. Alla fine non si è concluso niente. Ora bisogna ripartire da dove si è interrotto il discorso magari chiedendo ai politici di fare un passo indietro lasciando più spazio a chi al politichese e alle parole preferisce rimboccarsi le maniche e produrre. D’altronde non si tratta di regalare una macchina del caffè nuova all’agriturismo ma di una grande occasione di sviluppo. Nel Parteolla abbiamo delle eccellenze, prodotti di fama internazionale che danno lustro al territorio. Questo dobbiamo tenerlo bene a mente e fare in modo che queste realtà crescano perchè creano ricchezza vera e occupazione, non socialmente utili

Giorgio Lecis

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: