Botti di Capodanno: il pallone di Messi tra i più pericolosi, può distruggere una stanza

0 0
Read Time:1 Minute, 17 Second

C’è anche il “pallone di Messi”, dal nome del trascinatore e vincitore (insieme alla sua Argentina) dei campionati del mondo appena terminati, tra i botti più pericolosi del Capodanno 2023. “Può distruggere una stanza”.

Finora a Cagliari non ne sono stati sequestrati, ma la possibilità che spunti da un momento all’altro esiste sempre.
    Riconoscerlo è facile: è una sfera quasi delle dimensioni di un pallone da calcio. Però con la miccia e può provocare molti danni. E quindi la Polizia di Stato invita tutti alla massima attenzione.
    Soprattutto per i “fuochi” artigianali o illegali. O contraffatti: occhio al marchio Ce, se le lettere sono troppo ravvicinati è il caso di sentire puzza di bruciato. Non solo esplosioni o fuochi pirotecnici, perché con la notte di San Silvestro la gente in giro sarà tanta: soprattutto per il ritorno del concertone a Cagliari per la presenza di Blanco.
    Primo consiglio della Polizia di Stato. Niente guida dopo il brindisi per evitare incidenti durante il ritorno a casa dopo il veglione. Altro accorgimento: cinture allacciate anche nei sedili posteriori, rispetto dei limiti di velocità e della distanza di sicurezza. E attenzione al cellulare: una sbirciata a un messaggio può costare la vita.
    La Polizia di Stato ha annunciato che le strade saranno presidiate. Più per prevenire – è stato spiegato nella conferenza stampa di fine anno – che per reprimere o punite.
    Altro suggerimento: se si sta fuori, meglio affidare i gioielli a parenti che possano custodirli. Perché i ladri, quando le case sono vuote, sono sempre in agguato.

Fonte: Ansa

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: