Curno. Tunisino uccide la ex a coltellate, ferita gravemente la sorella

Curno. Marisa Sartori, 25 anni, è stata assassinata ieri sera intorno alle 20 con un fendente al cuore, nel garage di una palazzina di Curno. Ad ucciderla l’ex marito, Ezzedine Arjoun, 35 anni, tunisino, regolare in Italia dopo il matrimonio con la donna (celebrato in Tunisia), era disoccupato e già noto alle forze dell’ordine per reati legati allo spaccio. All’origine del delitto ci sarebbe la volontà della donna di interrompere definitivamente la relazione con lui.

Stando alle prime ricostruzioni, Marisa e la sorella erano attese per cena dai genitor. l’uomo le stava aspettando armato di coltello, appostato nell’area dei box del palazzo, in via IV Novembre. Una volta che hanno visto l’uomo ne è nata una lite degenerata, Marisa è morta sul colpo dopo essere stata centrata al petto mentre la stessa sorella, arrivata in soccorso, colpita anch’essa con un fendente è stata ricoverata d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Le sue condizioni al momento sono considerate gravi e la prognosi è riservata. L’aggressore non si sarebbe mosso, attendendo l’arrivo dei carabinieri che in tarda serata hanno formalizzato il fermo e le accuse di omicidio e tentato omicidio.

 

Foto Tiziano Manzoni/LaPresse02/02/2019 Curno, Bergamo – Italiacronaca Nella foto la Matiz della vittima nel garage di casa

 

Scossa  per la tragedia la comunità di Curno, centro di 7.500 abitanti nell’immediata periferia di Bergamo,  il secondo in una ventina di giorni nella Bergamasca, dopo l’uccisione, sempre in garage ma a Gorlago, di Stefania Crotti, l’impiegata di 42 anni uccisa a martellate dall’ex amante del marito, Chiara Alessandri, 43 anni, in carcere a Brescia. Domani sera è prevista una veglia di preghiera nella chiesa parrocchiale, mentre il Comune ha collocato le bandiere a mezz’asta in segno di lutto. Verrà probabilmente proclamato il lutto cittadino nella triste occasione dei funerali di Marisa.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *