Serie A – Il Cagliari affonda la Sampdoria 2-1

0 0
Read Time:2 Minute, 48 Second

Cagliari – Messa da parte la brutta pagina Juve il Cagliari torna a vincere. I padroni di casa di mister Rastelli mandano al tappeto la Sampdoria di mister Giampaolo grazie alle reti di Joao Pedro e Melchiorri(inutile il pareggio di Bruno Fernandes) e si portano a 7 punti in classifica, mentre sprofondano i liguri, al palo nelle ultime quattro gare. Pigiano subito sull’acceleratore gli uomini di Rastelli, che dopo nemmeno un minuto sono pericolosi con Sau su assist di Isla, ma il suo colpo di testa finisce di poco a lato.
Dopo due minuti ci prova anche Nicola Murru da una distanza proibitiva e crea molti problemi a Viviano che deve salvarsi in calcio d’angolo. Molto timido l’esordio dei blucerchiati, che sbagliano molto soprattutto in fase di impostazione e nei primi dieci minuti non riescono a costruire mezza azione.A dare la sveglia alla Samp ci pensa Riky Alzarez, fornendo un ottimo assist a Quagliarella, la cui conclusione viene però ben ribattuta da Ceppitelli

Prendono coraggio i liguri, che a 20’ dal termine costruiscono un paio di palle interessanti: prima Cigarini si inventa un tiro da lontano che mette in difficoltà Storari e sul calcio d’angolo successivo Skriniar di testa si divora una facile opportunità per l’1 a 0. Alla mezzora la Samp reclama un calcio di rigore per una trattenuta di Ceppitelli su Alvarez in area, ma l’arbitro Gavillucci giudica ininfluente il tocco. Poco dopo deve arrendersi Storari (privato della fascia di capitano dopo le proteste della tifoseria sarda) per un problema ad un ginocchio, sostituito dall’ex Verona Rafael. Al 37’ il Cagliari passa in vantaggio grazie al primo gol stagionale di Joao Pedro, ben servito in area dall’ex Juve Padoin, protagonista di una grande discesa sulla fascia sinistra lasciando sul posto Pedro Pereira. Il Cagliari non lascia la preda  e si ripropone in area con Sau, ben servito da Joao Pedro, ma è bravo Silvestre ad immolarsi. Nel finale di tempo gli uomini di Giampaolo arrivano vicini al pareggio con Praet, ma i cagliaritani si salvano in angolo.

Nella ripresa è ancora il Cagliari a partire meglio, con la Samp che stacca la spina e non riesce ad avvicinarsi a Rafael, anche grazie ad una splendida partita in fase difensiva da parte dei sardi. Nel finale la formazione genovese si butta in avanti con tutti i suoi effettivi e riesce a pareggiare con il nuovo entrato Bruno Fernandes sugli sviluppi di un’azione di contropiede. Il pubblico è annichilito, sembra finita, ma a due minuti dalla fine una papera di Viviano in uscita, fornisce al rientrante Melchiorri la palla della vittoria. Vengono concessi 5 minuti di recupero ma non sono sufficienti per cambiare il punteggio finale. Esplode la gioia dei tifosi rossoblu!

CAGLIARI (4-3-1-2): Storari (32′ Rafael ); Bruno Alves , Ceppitelli , Murru, Pisacane ; Isla, Joao Pedro (80′ Barella), Padoin ; Tachtsidis ; Borriello, Sau (27′ st Melchiorri ). A disp.: Colombo, Bittante, Capuano, Salamon, Di Gennaro, Munari, Giannetti. All.: Rastelli
SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Pedro Pereira (30′ st Budimir), Regini , Silvestre , Skriniar; Alvarez , Cigarini , Linetty ; Praet (33′ st Bruno Fernandes ); Muriel (9′ st Schick ), Quagliarella . A disp.: Krapikas, Puggioni, Amuzie, Dodò, Krajnc, Djuricic, Eramo, Palombo, Torreira. All.: Giampaolo
Ammoniti: Cigarini, Muriel (S), Isla, Padoin (C)
Note: espulso il tecnico del Cagliari Rastelli all’86’ per proteste.
Arbitro: Gavillucci

Giorgio Lecis

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: