Si ferma la corsa della Dinamo Sassari che perde con la Dolomiti Energia Trentino

Nella terza di giornata di ritorno del campionato di A1 di basket, dopo nove successi di fila, si interrompe la striscia positiva della Dinamo che – al PalaSerradimigni – si arrende alla forte Dolomiti Energia Trentino.

Nell’anticipo di ieri, la Dinamo Banco di Sardegna soccombe al Trento, grazie ad un un jolly mortifero di Alessandro Gentile, che confeziona un precisissimo tiro da tre a fil di sirena, consegnando alla Dolomiti Energia la vittoria; finisce 87-90.

E’ stata una partita difficile, che la squadra sassarese ha giocato un po’ al rallentatore e sottotono; la Dolomiti Energia Trento ne ha approfittato, vincendo meritatamente dopo aver condotto per tutta la gara.

Il neo acquisto Dwight Coleby dopo i primi minuti in maglia Banco giocati mercoledì scorso sul campo di Strasburgo, ha debuttato in campionato. Dwayne Evans recuperato, parte in quintetto: grande equilibrio iniziale, Trento conduce timidamente, il Banco risponde colpo su colpo, 11-11 dopo 4’.

Sassari soffre la difesa trentina: parziale ospite di 8-0 con Bilan che frena la mini fuga, 15-19 al 7’; poi la Dolomiti prova a scappare fino al +9; il primo quarto si chiude sul 19-26.

Stefano Gentile, suona la carica per la Dinamo che risale fino al -3; poi il Trento dopo il timeout mette a segno un nuovo parziale di 7-0.

Sassari colleziona la settima palla persa della sfida; sul 23-33 è ancora timeout per Pozzecco che prova a trovare soluzioni per contrastare l’aggressività ospite. Fiammata di Pierre che ne segna cinque consecutivi e recupera palla innescando il 2/2 ai liberi di Bilan nell’azione successiva, 32-35 al 16’.

La squadra di Trento però non ci sta, è solida ed allontana il Banco ad ogni occasione; Miki Vitali a fil di sirena manda tutti negli spogliatoi sul 37-45. 

I primi minuti del terzo quarto sono il momento migliore come gioco per Sassari: Spissu e Bilan piazzano il parziale, il Banco difende forte e risale ancora una volta fino al -3 ma Trento reagisce subito ed è più reattiva a rimbalzo, a condurre il match sono sempre gli ospiti, 47-57 al 24’.

La Dolomiti gioca duro in difesa e sporca tutte le linee di passaggio e resiste, complice anche i troppi errori sotto le plance del Banco; Trento ragiona e gestisce il vantaggio fino al 30′ (63-72).

La Dinamo deve sempre rincorrere anche nell’ultimo quarto, però l’energia di Coleby sembre ridare nuovo smalto ai sassaresi.

Ma la Dolomiti Energia Trentino è sempre lì, non molla e fa sempre la cosa giusta al momento giusto anche se Coleby infiamma il pubblico, cattura rimbalzi, schiaccia e stoppa; il suo impatto nell’ultima frazione porta la Dinamo sul 74-78 a 5’ dal termine.

Gli ospiti trovano però un nuovo mini parziale: ultimi due minuti ad alta intensità, sul parquet, Bilan insieme al trio italiano e Pierre; Spissu firma la tripla dell’81-84, Bilan commette fallo in attacco su Kelly che fa 2/2, poi Pierre mette la bomba del -2; ancora fallo su Kelly che stavolta fa 1/2, a 4’’ dal termine la tripla di Vitali vale la parità, 87-87.

Gioco fermo per timeout Trento: su rimessa di Craft, Alessandro Gentile trova la tripla vincente, è finita niente supplementare; il risultato si inchioda sul 87-90 per gli ospiti.

Dinamo Banco di Sardegna/Dolomiti Energia Trentino (87-90) – Parziali: 19-26, 18-19, 26-27, 24-18 – Progressivi: 19-26, 37-45, 63-72, 87-90.

Dinamo Banco di Sardegna:Bilan 19, Vitali 14, Spissu 11, Evans 8, Pierre 12, Gentile S. 10, Coleby 2, Jerrells 9. Allenatore – Gianmarco Pozzecco.

Dolomiti Energia Trentino: Kelly 11, Blackmon 10, Craft 10, Gentile A. 13, Pascolo 9, Mian 7, Forray 7, Knox 23. Allenatore – Nicola Brienza.

Arbitri: Saverio Lanzarini, Alessandro Perciavalle e Sergio Noce.

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: