Tocco (FI): “Zedda vorrebbe scegliere anche le commissioni, il caro Massimo non conosce le regole”

Cagliari. “Secondo il candidato alla presidenza della Regione per il centrosinistra, l’attuale assessore alla Sanità ‘difficilmente verrà eletto in Consiglio regionale, se lo sarà non finirà mai in commissione sanità’. Mi spiace che Massimo, con cui per altro ho un buon rapporto, ignori le elementari regole che disciplinano i rapporti tra le più importanti istituzioni sarde. Lo informo del fatto che il Consiglio regionale è un organo indipendente, e non potrà decidere certo lui, nella remota, anzi impossibile ipotesi in cui diventasse Presidente, chi farà parte di una Commissione o dell’altra”.

Lo afferma Edoardo Tocco, consigliere regionale e candidato con Forza Italia in vista delle elezioni del 24 febbraio: “E’ tra l’altro curioso che adesso il candidato alla presidenza della Regione del centrosinistra attacchi in questo modo un assessore dell’attuale Giunta di centrosinistra, che quindi appartiene alla sua coalizione. Dov’era negli ultimi cinque anni, mentre veniva attuata la deleteria riforma sanitaria che ha creato disastri in tutta la Sardegna? Non ho mai sentito commenti negativi da parte del centrosinistra in questi anni, mentre il Brotzu veniva smantellato, le liste d’attesa diventavano infinite, i piccoli presidi sparsi nel territorio venivano totalmente ridimensionati, e mentre si gestiva la Sanità attraverso scelte calate dall’alto, mettendo da parte la meritocrazia”.

Tocco conclude: “Voglio comunque tranquillizzare Massimo Zedda: la catastrofe creata dall’assessore Arru, che ha distrutto la Sanità sarda negli ultimi anni, ci penserà la Giunta di centrodestra a risolverlo. Manca poco alle elezioni, già dalle prossime settimane, con Christian Solinas presidente della Regione, avremo l’onore e l’onere di iniziare un percorso che porterà all’abbattimento delle liste d’attesa e alla riqualificazione delle strutture sanitarie sarde, che in questo momento sono a pezzi”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *