Tournée teatrale in Svizzera e Parabiago per i Barbariciridicoli

0 0
Read Time:2 Minute, 27 Second

Mendrisio e Parabiago sono le due tappe della prima uscita extraisolana della Compagnia teatrale dei Barbariciridicoli per il 2021. Il 12 e il 14 novembre prossimo la compagnia riallaccerà materialmente il grande legame con la comunità di sardi nel mondo grazie a una tournée teatrale organizzata con la collaborazione della Fasi, e l’ospitalità del circolo culturale sardo Sa Berritta di Lugano per la tappa di Mendrisio, e Su Nuraghe per quella di Parabiago.

Protagonista assoluta di questa due giorni di ripartenza post covid sarà Carla Baffi e il suo spettacolo autobiografico di “teatro della testimonianza”, presentato al pubblico ad agosto scorso a Ottana, poi a Orani, e a Cagliari. Ora la sua esperienza, il suo percorso personale e di vita arriva nella comunità svizzera e in quella del nord Italia, per raccontare un percorso di emancipazione verso un obiettivo di libertà.

Mendrisio il 12 novembre, sarà possibile assistere allo spettacolo di “Carla o dell’essere se stessi”, al teatro del Centro Sociale in via Agostino Maspoli, nel quartiere di Casvegno alle 20, mentre a Parabiago il programma è un po’ più articolato perché in cartellone sono previsti due spettacoli: alle ore 16,30 nella Biblioteca Civica in via Brisa 1, apriranno il sipario le protagoniste di “Comare Vardetta & Co”, che vedrà all’opera la figura tipica e identitaria della Comare sarda, donna anziana e spesso vedova, spiccatamente curiosa, spesso impicciona e assai chiacchierona, che saprà coinvolgere attivamente il pubblico in una performance interattiva.

L’allegro e coinvolgente siparietto introdurrà il secondo spettacolo in cartellone, che, al contrario, metterà fine al chiassoso trambusto creato dalle comari, per regalare allo spettatore un percorso di vita intenso, a tratti molto emozionante, quello autobiografico di Carla Baffi che fino a quattro anni fa era il poliziotto Enzo Giagoni, una figlia di 30 anni, 4 donne importanti nella sua vita e un matrimonio durato 24 anni. Alle spalle un evento tragico e doloroso che lo vide tra i protagonisti dell’alluvione causata dal Ciclone Cleopatra nel 2013, a cui  drammaticamente sopravvisse, ma che gli strappò dalle mani la figlioletta Morgana, di soli 2 anni, insieme alla sua nuova compagna Patrizia, inghiottite maledettamente in un fiume di acqua e fango. 

“Carla racconterà agli amici di Parabiago e Mendrisio il suo percorso personale, intimo – spiega Tino Belloni – percorso che la sta portando a essere ciò che si sentiva da sempre e che per convenzioni sociali e timore, ha sempre nascosto: una donna imprigionata in un corpo che non era suo, costretta continuamente a negare e uccidere se stessa, per non dispiacere agli altri, per la paura del loro rifiuto e del loro abbandono”.

Nella tappa di Mendrisio dopo lo spettacolo ci sarà il dibattito “La realtà oltre” con la partecipazione dell’Associazione Imbarco Immediato. Entrambi gli spettacoli godono della collaborazione della Regione Sardegna della Fondazione di Sardegna e dei Circoli culturali sardi che organizzano la manifestazione.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: