Vittoria a valanga della Dinamo Sassari ed è la nona di fila in Lba

Nella 19a di campionato, la Dinamo Sassari spiana come un rullo compressore anche Pesaro ed incassa la nona vittoria di fila in Lba.

La squadra sassarese è inarrestabile, prosegue la corsa all’inseguimento della prima posizione in campionato e sforna una partita da manuale, punendo Pesaro con un sonoro +25.

Il risultato finale dice 82-107, con Dyshawn Pierre superlativo, 29 punti personali (suo nuovo record personale in serie A), 13 rimbalzi e 4 assist.

Fa parte della partita anche Dwayne Evans, iscritto a referto ma ancora in panchina a riposo.

Coach Pozzecco sceglie Sorokas nel quintetto titolare; la partita sin dai primi minuti è piacevole e vivace: iniziale 3-6 con le triple di Spissu, Williams e Pierre. Pesaro in questa primissima fase regge bene, poi c’è un parziale sassarese di 7-0. Sassari va avanti a strappi, Pesaro si riavvicina ed alla fine del primo quarto il punteggio è 19-25 

Jerrells e Pierre piazzano subito sette punti di fila, timeout Pesaro che cerca di spezzare il ritmo degli avversari; 21-32 al 12’, poi Sorokas firma il massimo vantaggio (+11). Bilan spopola sotto le plance, i padroni di casa si affidano al duo Totè-Eboua e rientrano sino al -5.

Nuovo parziale della Dinamo, al 18’ è 35-47; arriva però il doppio tecnico per Sorokas e Williams, meno male che c’è Pierre che tira alla grande; sul 44-53 si chiude il secondo quarto.

Il terzo quarto è risolutivo per la Dinamo Banco di Sardegna che allunga nel punteggio e ìsi costruisce la vittoria: dieci le lunghezze di distanza tra le due squadre, antisportivo di Eboua su Spissu, triple di Vitali e Pierre che valgono +19.

Pesaro si spegne e adesso in campo ci sono solo i sassaresi che dominano: il Banco chiude il terzo quarto con un parziale di 36 punti; il punteggio si ferma a 63-89 dopo 30’.

Nell’ultima frazione Pesaro riduce un po’ le distanze con la Dinamo che tira un po’ il fiato a risultato pienamente acquisito. Non c’è più storia e la partita è finita: il risultato finale è 82-107.

I tabellini: Carpegna Prosciutto Basket Pesaro/ Dinamo Banco di Sardegna (82-107) – Parziali: 19-25, 25-28, 19-36, 19-18 – Progressivi: 19-25, 44-53, 63-89, 82-107

Carpegna Prosciutto Basket Pesaro: Barford 2, Drell 2, Mussini 6, Williams 15, Pusica 18, Miaschi 13, Eboua 15, Alessandrini ne, Basso ne, Thomas, Totè 4, Zanotti 7. All. Sacco-

Assist: 15 – Rimbalzi: 33
Tiri %: 25/47 53.2% da 2, 7/31 22.6% da 3, 11/16 68.8% tiri liberi

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 11, Bilan 14, Bucarelli, Devecchi ne, Sorokas 12, Evans ne, Magro 6, Pierre 29, Gentile 12, Vitali 16, Jerrells 7. All. Pozzecco

Assist: 24 – Rimbalzi: 45
Tiri %: 26/35 74.3% da 2, 13/29 44.8% da 3, 16/18 88.9% tiri liberi

Arbitri: Begnis, Borgioni, Belfiore 

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: