Alexander Malofeev debutta a Cagliari con Pletnev sul podio

Rachmaninov con il prestigio di Mikhail Pletnev
e il talento di Alexander Malofeev, in diretta dal Teatro Lirico di Cagliari,
il 10 aprile alle 21, su Videolina e in live streaming,
in collaborazione con il Gruppo L’Unione Sarda

Dopo il pieno successo di ascolti e il gradimento del pubblico del tradizionale Concerto di Pasqua, ecco un nuovo, davvero imperdibile, appuntamento musicale per tutta l’affezionatissima platea virtuale del Teatro Lirico di Cagliari che viene diffuso, in diretta televisiva e sui canali web del Gruppo L’Unione Sarda, sempre grazie alla collaborazione fra la fondazione lirico-sinfonica sarda e il gruppo editoriale che riunisce il più antico quotidiano regionale, con l’emittenza televisiva e le piattaforme web.

Si tratta di un concerto sinfonico che propone all’ascolto del pubblico due straordinarie e trascinanti pagine musicali di Sergej Rachmaninov e che viene trasmesso in diretta dal Teatro Lirico di Cagliarisabato 10 aprile alle 21, sull’emittente televisiva Videolina (Canale 10 del Digitale Terrestre – su satellite al Canale 819 di Sky e TivùSat) e in live streaming su www.videolina.it e www.unionesarda.it.

Il programma musicale prevede infatti l’esecuzione di: L’isola dei morti, poema sinfonico in la minore op. 29 e il celeberrimo Concerto n. 2 in do minore per pianoforte e orchestra op. 18 di Sergej Rachmaninov.

Il poema sinfonico L’isola dei morti che Sergej Rachmaninov (1873-1943) scrive nel 1908 è ispirato dal quadro omonimo di Arnold Böcklin che il compositore vede, sebbene solo in una riproduzione in bianco e nero a Parigi nel 1907 (nonostante le ben 5 versioni originali), e nella cui immagine di Caronte che traghetta un’anima dannata sul fiume Stige verso, appunto, l’isola dei morti, trova l’ideale soggetto per la sua nuova opera. «I colori luminosi, gioiosi, non mi riescono con facilità» così scrive anni dopo ad un’amica e, da questa frase, si capisce ampiamente quanto cupezza e mistero siano le sue linee identificative.
Il Concerto n. 2 è, senza dubbio, il più popolare e il più eseguito dei 4 concerti per pianoforte di Rachmaninov ed è stato eseguito, per la prima volta, a Mosca il 9 novembre 1901 con l’autore al pianoforte. È dedicato a Nikolaij Dahl, lo psichiatra che, in quegli anni, lo ha in cura, e viene riconosciuta come la sua prima composizione matura, pienamente collocato nel post-Romanticismo, grondante di influenze ciaikovskiane, ma soprattutto da una ricca, personalissima scrittura che, nella parte del solista, diventa arduo virtuosismo e trascinante lirismo.

La serata segna, anche se sempre “a porte chiuse”, il proseguo dell’attività musicale del Teatro Lirico di Cagliari: infatti in ottemperanza al Decreto-Legge della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 31/03/2021, emanato al fine di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, tutti gli spettacoli aperti al pubblico sono sospesi fino al 30 aprile. Ciò non impedisce, come in questo caso, che gli spettacoli si tengano ugualmente, pur attenendosi alle ormai note norme di sicurezza dettate dall’emergenza sanitaria da COVID-19, e il pubblico possa partecipare, comodamente da casa propria, attraverso la televisione o il web. In sala, quale unico e simbolico spettatore, come ormai apprezzata consuetudine, sarà presente il sovrintendente Nicola Colabianchi.

L’esecuzione del concerto che si attiene quindi alle norme di sicurezza dettate dall’emergenza sanitaria da COVID-19, prevede la presenza sul podio del Teatro Lirico di Cagliari di Mikhail Pletnev, eccellente direttore, compositore e pianista russo (Arkhangelsk, 1957), che ha lavorato nei principali teatri mondiali e che ritorna a Cagliari per la seconda volta, ma questa volta per dirigere l’Orchestra del Teatro Lirico (ha debuttato il 15-16 marzo 1997 come pianista con la Chamber Orchestra of Europe, diretta da Carlo Maria Giulini, con l’esecuzione del Concerto n. 1 in Do maggiore per pianoforte e orchestra op. 15 di Ludwig van Beethoven). Nel ruolo di pianista solista debutta a Cagliari il giovanissimo talento internazionale Alexander Malofeev (Mosca, 2001) che la stampa italiana ha così esaltato: «il pianoforte del nuovo millennio ha già un nuovo profeta» (“Il Giornale”); «L’ultimo fenomeno della grande scuola pianistica russa» (“Corriere della Sera”).

Lo spettacolo ha una durata complessiva di 60 minuti circa e prevede il commento dallo studio di Teresa Piredda e la regia televisiva di Angelo Palla.

La replica dello spettacolo è prevista, sempre sull’emittente Videolina, per domenica 11 aprile alle 18. Inoltre la registrazione della diretta è disponibile on demand su www.videolina.it.

Per informazioniBiglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.itwww.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin.

print

One thought on “Alexander Malofeev debutta a Cagliari con Pletnev sul podio”

  1. Splendido concerto. Tutti, il direttore, il giovane e stupefacente pianista, l’orchestra sono stati bravissimi. Un grazie a tutti quelli che ne hanno reso la visione e l’ascolto da casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: