Cagliari. Pedonalizzazione di via Roma, bilancio positivo

Cagliari. Strada o piazza? Macchine o persone? A tenere banco nella cronaca cittadina, nei discorsi dentro e fuori le mura domestiche, ma anche durante l’ultimo Consiglio comunale, sono le discussioni sulla viabilità e la pedonalizzazione di una porzione, circa 5mila metri quadrati in tutto, del basolato che separa gli storici portici dal Porto. Se da una parte gli obiettivi di garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione veicolare rimangono prioritari, altrettanta attenzione merita la cura e la valorizzazione dell’insieme dello spazio stradale della città, a beneficio della vivibilità e dell’attrattiva dei “quartieri attraversati”.

Con una conferenza stampa tenuta l’altra mattina alla Centrale della Mobilità di via Crespellani, nella sede del Comando della Polizia Municipale, il sindaco Massimo Zedda e la sua vice Luisa Anna Marras, titolare in Giunta anche della Mobilità urbana e Viabilità, hanno fatto il punto sui risultati raccolti “sul campo” della sperimentazione dell’isola pedonale di via Roma (lato portici), nel tratto compreso fra la via Lepanto e largo Carlo Felice, a due giorni dalla scadenza del “periodo di prova” del provvedimento fissata, fin dal principio, al 17 settembre.

Iniziando col confermare la convinzione dell’Amministrazione secondo cui la disincentivazione dell’uso dell’automobile e le pedonalizzazioni sono uno strumento determinante per la riqualificazione di Cagliari, il sindaco ha sottolineato che il primo aspetto positivo della sperimentazione sta nel fatto che “probabilmente non si sarebbe discusso così vivacemente della necessità di intervenire, di ripensare alla via Roma e ad un contesto importante della città”, qual è, appunto, l’area innanzi al Porto. E in effetti non c’è cagliaritano, e non solo, che non sapesse della chiusura al traffico della strada. “Questo ha consentito di arginare in maniera sensibile, sin dai primi giorni, gli effetti negativi sulla circolazione, come dimostrano i dati raccolti dalle centraline e dalle videocamere collocate in città (sono 60)”. Anche il numero degli incidenti stradali, non è un dettaglio di poco conto, è rimasto praticamente stabile.

“In estrema sintesi i problemi di traffico che la città patisce nell’area in modo ordinario, tutti i giorni dell’anno – ha scandito a chiare lettere il sindaco Zedda richiamando le analisi e il confronto dei dati dei flussi veicolari elaborati dagli uffici comunali in collaborazione con CTM e ITS-Area Vasta – si possono ritrovare a prescindere dall’apertura o dalla chiusura della via Roma”.

In altre parole, “il problema vero non sono le quattro corsie, quante ne ha la SS. 131, lato Porto che non riescono a smaltire il carico veicolare, bensì il tappo che si crea all’altezza di viale La Playa, in particolar modo nella prima mattina (dalle 7 alle 9 circa) e pomeridiana (dalle 17 alle 19 circa), e in viale Regina Margherita”. Diventa quindi prioritario sciogliere questi due “nodi”, anche in vista del prossimo passaggio della Metropolitana, “può portare anche ad una semplificazione di nuove sperimentazioni su via Roma”.

Così, con lo studio dei dati raccolti in questo mese di sperimentazione e con uno snellimento del traffico, “potrebbe esserci in futuro, tra le altre, anche la possibilità di avvicinare la scalinata di Bonaria al mare e di intervenire dall’altra parte, nel viale Trieste, dove si potrebbe realizzare l’allargamento dei marciapiedi, una viabilità migliore e un invito alla connessione e al collegamento a piedi con la vicina via Santa Gilla, in modo che il quartiere si possa avvicinare ulteriormente alla città, tenendo in considerazione anche i prossimi investimenti che saranno realizzati grazie al bando sulla riqualificazione delle periferie urbane”.

Concetti tutti ribaditi dall’assessora Marras, che ha rimarcato anche l’impegno del Comune per “aumentare la possibilità di utilizzare semplicemente i piedi per andare da una parte all’altra della città. Una città da questo punto di vista molto più compatta, grazie anche ai numerosi interventi di riqualificazione che si stanno portando avanti”.

Fonte: comune.cagliari.it

 

 

Analisi e confronto dati traffico Analisi e confronto dati traffico_focusAnalisi e confronto dati traffico_focus

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *