Pioggia di insulti al guardalinee perché donna da parte del telecronista Sergio Vessicchio durante la diretta di Agropoli – Sant’Agnello, partita del campionato di Eccellenza Campana Girone B. Il telecronista alla vista della donna come assistente di gara si è lanciato in un discorso infamante e prive di ogni senso logico: “Chiederei alla regia di inquadrare l’assistente donna, che è una cosa inguardabile. È uno schifo vedere le donne che vengono a fare gli arbitri in un campionato dove le squadre spendono migliaia di euro, una barzelletta della federazione”. La persona colpita si chiama Annalisa Moccia, della sezione di Nola.

Ma la discussione non sembra aver trovato una fine decoroso per il telecronista, che vedendosi bersagliato dal web rincara la dose sostenendo di non aver offesa l’assistente di gara ma solo di essersi “permesso di dire che non possono andare ad arbitrare sui campi di calcio, fanno vedere la fine del mondo. Ma vaffa vaffa”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *