Lega e M5S contro il Ppe: «Pensate ai cavoli vostri»

«Das ist ein Spiel mit dem Feuer», tradotto: state giocando col fuoco. Manfred Weber, capogruppo del Ppe al Parlamento europeo e membro della

Csu bavarese minaccia Lega e Movimento 5 Stelle. Un intervento che ha subito provocato la reazione di Lega e M5S. «Dopo i francesi, oggi è il turno delle minacce tedesche: “State giocando col fuoco perché l’Italia è pesantemente indebitata” dice Manfred Weber, leader dei Popolari europei… Lui pensi alla Germania, che al bene degli italiani ci pensiamo noi!», ha scritto su Twitter il leader della Lega,Matteo Salvini. Subito dopo è intervenuto il capogruppo della Lega al Parlamento Europeo Mara Bizzotto. «Weber pensi agli affaracci suoi, gli italiani sono stanchi di prendere ordini da Bruxelles e da Berlino! Weber si metta l’anima in pace: sono finiti i tempi in cui la Merkel e i suoi proconsoli a Bruxelles montavano e smontavano i governi italiani a seconda degli interessi tedeschi e delle loro banche. Da oggi, con l’accordo di governo Lega-M5S, ci sarà finalmente un governo scelto dai cittadini italiani che farà gli interessi del nostro Paese e non quelli dei tedeschi. Piuttosto perché Weber non dice nulla sul surplus commerciale della Germania che andrebbe pesantemente sanzionato dalla Ue che, invece, fa finta di nulla?». Per non parlare delle sanzioni alla Russia che i tedeschi bypassano sfacciatamente per non danneggiare la loro economia ma pretendono rigidità e rigore dagli altri paesi europei.

Dura anche la reazione del delegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo: «Il capogruppo del Ppe, Manfred Weber, ha perso un’occasione per tacere. Scherza col fuoco chi non rispetta la democrazia e chi vuole calpestare l’esito delle elezioni del 4 marzo cercando di imporre l’ennesimo governo tecnocratico. Il Movimento 5 Stelle è un’occasione di cambiamento per un’Europa che ha deluso i cittadini con politiche di austerity fallimentari e una gestione egoistica dell’immigrazione. Ricordiamo a Weber – ha concluso la delegazione M5S – che in tutti i Comuni italiani amministrati dal Movimento 5 Stelle il debito è sceso e gli interventi alle municipalizzate hanno consentito grandi risparmi per i cittadini senza diminuire la qualità dei servizi. Questi risultati sono stati premiati dai cittadini e non saranno le minacce di qualche emissario della Merkel a condizionare le posizioni del futuro governo. Il nostro faro sono i cittadini italiani».

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *